mercoledì 5 giugno 2013

Blogtour "Shades of life" di Glinda Izabel - Presentazione libro + Intervista all'autrice!

Salve carissimi lettori!
Finalmente è arrivato il mio turno di ospitare il blogtour per Shades of life della nostra cara Glinda Izabel del blog Atelier dei libri.
Non vi dico che bella sensazione, sono davvero felice che Glinda sia riuscita a vincere il concorso della Fazi e che abbia visto i suoi sogni avverarsi! Ricordo ancora di quando ho letto il primo capitolo sul sito... e ora finalmente ho il libro tra le mani e lo sto leggendo! Presto vi dirò cosa ne penso, ma ora veniamo a noi.



Shades of life
di Glinda Izabel
Editore: Fazi Lain
Prezzo ebook: 1,99 €
Pagine: 250

Trama: Juniper Lee potrebbe concedersi ogni lusso. Potrebbe viaggiare senza preoccuparsi di avere una destinazione, abbandonarsi a ogni sorta di eccesso senza temere ripercussioni. Ma non c’è nessun bene materiale che possa distrarla dalla solitudine che la divora, perché Juniper è un spettro intrappolato in una dimensione dai contorni indefiniti. Il suo cuore non batte realmente, e tutto di lei – i suoi respiri, i suoi sorrisi, le lacrime che spesso le solcano le guance, sono solo l’eco di una vita ormai lontana. Juniper è sola e non possiede alcun ricordo. L’unica memoria che sollecita la sua mente, sin da quando si è risvegliata nella sua nuova forma spettrale, è quella di un nome. Il suo. Unica eredità della ragazza che doveva essere stata un tempo. Eppure, nonostante sembri non esserci nulla a legarla al mondo dei vivi, Juniper non riesce a seguire il raggio di luce che potrebbe aprirle le porte dell’aldilà. Quando alla sua porta si presenta Logan, attraente ragazzo dallo sguardo scintillante, tutto per lei si tinge di nuovi e abbaglianti colori. Logan è diverso dagli altri spettri, è come se in sé nascondesse qualcosa di unico, che l’attrae in modo irresistibile.

Il book trailer

Ecco anche il bellissimo book trailer creato per la promozione di Shades of life. Non potete non guardarlo, fa venire i brividi!
Il sito ufficiale

Sempre per l'occasione, è stato anche inaugurato anche un sito ufficiale davvero carinissimo tutto dedicato a Glinda e a SOL.
Mi raccomando spulciatelo per bene è ricco di contenuti interessanti!


Il blogtour

Ed ecco il programma del blogtour con i link alle varie imperdibili tappe!
30/05 | Recensione in anteprima + quattro chiacchiere su The loyal book
31/05 | Presentazione libro + Estratto su Romanticamente fantasy
31/05 | Book trailer reveal su Atelier dei libri
03/06 | Intervista a Juniper su Sweety Readers
05/06 | Presentazione libro + Intervista su Reading is believing
07/06 | La playlist di SOL su Il profumo dei libri
10/06 | Intervista a Logan e recensione su From a book lover

L'intervista all'autrice

E adesso eccoci arrivati al cuore della mia tappa, al momento che tutti aspettavate! Pronti all'intervista con Glinda? Preparatevi, le ho fatto un sacco di domande!

Deny ›› Ciao Glinda! Benvenuta nel mio blog, non sai che piacere averti qui per questa occasione tanto speciale. Innanzi tutto dicci qualcosa di te e non essere timida! Cosa fai nella vita a parte occuparti del blog e scrivere?
Glinda ›› Ciao Denise, il piacere è mio. Adoro questo tuo angolino virtuale e non nascondo che è bello e insolito scrivere su un blog che non sia Atelier dei Libri! Be', che dire di me? Ho una passione smodata per libri apparentemente adatti a un pubblico molto più giovane di me, adoro cucinare, ho una mente incredibilmente creativa e un corpo incredibilmente pigro. Ciò che faccio oltre scrivere (esiste davvero una vita oltre la scrittura?) è principalmente lanciarmi in ogni tipo di avventura al fine di trovare quella che fa per me! Ora che ci penso, in effetti, in quest'anno ricco di soprese potrei finalmente aver trovato la mia dimensione...

D ›› Mi sembra ieri che la Fazi ha indetto il concorso che poi hai vinto! Ricordo bene di aver letto quel primo capitolo che mi aveva proprio incuriosita moltissimo. Ovviamente non vedo l'ora di poter leggere finalmente il libro. Quando hai deciso di partecipare, avresti mai pensato di poter vincere? Com'è stato vedere i tuoi sogni diventare realtà?
G ›› Anche a me sembra essere passato non più di un giorno e ancora non posso credere di aver realmente vinto! L'idea che ora tutti potranno leggere la mia creaturina, fare un tuffo nei miei sogni, entrare nel mio mondo è incredibile di per sé. E la consapevolezza di aver vinto un concorso lo è ancora di più, per me. Non solo non pensavo che avrei potuto vincere, ma ero convinta che la mia incostanza mi avrebbe impedito di concludere la storia! Il giorno stesso in cui ho spedito SOL alla Fazi ho realizzato un sogno: quello di portare a termine un mio scritto. Ma, quando mi è stato comunicato di aver vinto, il mio cuore è letteralmente esploso di gioia. Non dimenticherò mai le emozioni provate, la soddisfazione immensa, la voglia di stritolare il mondo in un abbraccio.

D ›› È stato tutto come immaginavi? Hai incontrato difficoltà durante il percorso che ti ha condotto alla pubblicazione? Parlaci un po' di questa esperienza!
G ›› Nulla è stato come immaginavo. Credevo che avrei dovuto fare tutto da sola, arrancando nell'inospitale mondo dell'editoria con il timore di imbattermi in mille difficoltà, invece mi sono trovata a far parte di una grande famiglia, ovvero la TZLA.
Dal momento in cui ho conosciuto il mio prode agente Rossano Trentin, tutto per me è cambiato ed ha assunto una dimensione tutta nuova. Lavorando al suo fianco ho imparato a muovermi nelle tortuosità del mondo editoriale, sentendomi sempre al sicuro. Faccio parte di un Team di meravigliosi scrittori e agenti, tutti pronti a tendersi una mano l'uno con l'altro e non avrei potuto chiedere di meglio.

D ›› Sarà banale, ma non posso non chiedertelo: da cosa nasce la tua passione per la scrittura?
G ›› Nessuna domanda è mai banale! Sai, ho sempre avuto un'immaginazione iperattiva e scrivere è solo uno dei tanti modi per trovare uno sfogo al mio impellente bisogno di sognare a occhi aperti.
La mia non è mai stata una vita semplice. Da bambina, ne momenti di maggiore paura o sconforto, mi nascondevo nell'armadio e immaginavo mondi lontani. Universi in cui il mio dolore non esisteva. Direi che è un'abitudine a cui non ho mai saputo rinunciare (a parte il rifugiarmi nell'armadio, s'intende).

D ›› Ti va di raccontarci un po' da dove è venuta l'idea per Shades of life?
G ›› Mi piacerebbe tanto poter raccontare un aneddoto alla Stephenie Meyer e dire che Juniper mi è apparsa in sogno bisbigliandomi la sua storia d'amore e tormento. Ma non sono una buona bugiarda, putroppo. La verità è che adoro i fantasmi e ho sempre voluto scrivere di una romantica storia d'amore oltre la morte. Il concorso mi è sembrato la giusta occasione per dar sfogo alla mia fantasia, date le tematiche che la Fazi aveva proposto e anche la brevità del manoscritto imposta dal regolamento. Così, dopo aver a lungo parlato al telefono con la mia amica Desy ed essermi lasciata convincere a prendere parte al concorso assieme a Gaia, altra mia super amica, ho aperto un file di Word e ho cominciato a scrivere. Dopo poco tempo avevo buttato giù la storia di una ragazza fantasma smemorata e innamorata...

D ›› Ti sei ispirata a qualcuno in particolare per i tuoi personaggi?
G ›› Sì e no. Sì perché tutto ciò che faccio mi ispira. Ogni libro che leggo, film che guardo, canzone che ascolto e persona che incontro mi regala lo spunto per qualcosa che potrei scrivere. No perché Logan, Juniper e Adelaide, hanno una propria identità, quasi come fossero vivi e sensienti. Non mi lascerebbero mai plasmare le loro personalità ispirandomi a qualcuno di diverso!

D ›› Immagino che avrai fatto già leggere il romanzo alle persone a te più vicine e care, qual è stata la loro reazione?
G ›› Sì, ho fatto leggere SOL alle persone che amo di più e di cui mi fido di più e le loro reazioni sono state... memorabili. Il mio ragazzo e la mia migliore amica, che hanno visto nascere Juniper e Logan, hanno avuto le reazioni migliori. E' grazie a loro se sono riuscita a porre un freno alla mia particolare propensione per le metafore surreali, risparmiandovi così dei momenti di grande ilarità.
Poi be', da quando la storia è stata ultimata ben quattro amiche e blogger hanno fatto un tuffo nel mondo di SOL e tutte e quattro mi hanno riempito di gioia con il loro entusiasmo e la loro fiducia.

D ›› Descrivici SOL in una sola frase e, mi raccomando, sii incisiva e fai venire a tutti più voglia di leggerlo di quanta non ne abbiano già!
G ›› Oh, maddai! Questa è una domanda trabocchetto. Difficile, davvero difficile. Sei tremenda Denise, sappilo. Shades of Life è una romanticissima fiaba d'amore, speranza e seconde opportunità, in cui nulla è come sembra e il confine tra morte e vita è più sottile di quanto si immagina.

D ›› Sempre più lettori di young adult hanno ultimamente il desiderio di leggere qualcosa di innovativo, fresco e diverso. Secondo te SOL saprà conquistarli? Ha le carte in regola per farlo?
G ›› Allora mi vuoi morta, eh? Queste domande mi mettono in forte imbarazzo, spietata Denise. *ridacchia*
Non posso essere io a dire se SOL abbia o meno le carte in regola per conquistare il pubblico, anche se vorrei poterlo affermare senza alcun dubbio. Quella di Juniper e Logan è principalmente una storia romantica e dolce. Ho scritto SOL con la voglia di far sorridere i lettori, regalare loro una favola spettrale capace di commuovere e far innamorare e credo di essere riuscita nel mio intento. Shades of Life è infatti un libro delicato e sognante, che si legge con facilità e parla direttamente al cuore. Diciamo pure che la sua natura semplice, ma pur sempre carica di sentimenti ed emozioni, mi porta spesso a paragonarlo a libri come: "Le probabilità statistiche dell'amore a prima vista", "Storia catastrofica di te e di me" e "Raccontami cos'è la felicità."
Se ha le carte in regola per conquistare il pubblico? Me lo auguro. Di sicuro lo consiglierei ai più romancitici!

D ›› Hai previsto un seguito, oppure SOL è un romanzo autoconclusivo?
G ›› Sì, SOL è un romanzo autoconclusivo. Però, però... avendo avuto un limite di battute imposto dal concorso, non mi dispiacerebbe scrivere ancora di Logan e Juniper. Non so, in un prequel magari. Oppure fare una versione "allargata" di Shades of Life, in cui inserire tutto ciò che avrei voluto dire, ma che ho dovuto sacrificare per forza di cose. Proprio per i limiti del concorso SOL si è infatti trasformata in una dolce storia d'amore, ma ci sarebbe tanto da raccontare e sviluppare, ancora. Sarebbe un sogno e spero che si avveri. In effetti ho dei piani per i miei protagonisti e alcuni di loro premono con forza per raccontare la propria storia. Solo il futuro saprà dirci se Logan, il cui punto di vista insiste per essere messo per iscritto, così come altri personaggi, avranno la possiblità di far sentire meglio la loro voce.

D ›› Se dovessi dare un consiglio ai giovani scrittori emergenti che si avventurano per la prima volta in questa lunga strada per la pubblicazione (come la sottoscritta del resto) quale sarebbe?
G ›› Temo di non essere proprio la persona più adatta a dispensare consigli, però posso fare un tentativo! Il primo consiglio che darei è: non pagare mai per pubblicare i propri lavori. Rivolgersi alle case editrici a pagamento è un errore in ogni caso, perché non bisognerebbe mai comprare i propri sogni. Una cosa diversa è invece decidere di investire per il proprio futuro, ed ecco che arriva l'altro consiglio: non aver paura di contattare le agenzie letterarie. Per quanto in Italia l'agente letterario sia una figura ancora avvolta dal mistero, nel mondo è impossibile trovare un editore senza avere un bravo agente e questo dovrebbe dire già molto sull'argomento. Ancora prima di rivolgersi alle case editrici infatti io consiglierei agli aspiranti scrittori di cercare un bravo agente con cui lavorare al fine di poter creare una base solida a cui aggrapparsi e non trovarsi soli nelle fasi più complesse della pubblicazione. Altro consiglio è quello di credere in sé stessi con tutte le forze, fissarsi un obbiettivo e fare di tutto per perseguirlo e puntare sempre in alto. Desiderare il meglio porta a dare il meglio di sé ed è una cosa necessaria quando si decide di mettersi in gioco pubblicamente. E poi ciò che dico sempre a tutti è: sognate. Sognate a occhi chiusi e aperti. Sognate in ogni momento della vostra vita. E sognate in grande ragazzi, perché grandi sogni portano a grandi risultati!

D ›› Hai già in mente delle idee per altri romanzi? Stai già lavorando su qualcosa?
G ›› Oh, sì. Ho in mente molte idee per molti altri romanzi. Almeno tre: due paranormal (tra cui una serie) e un contemporary romance. Io e il mio agente siamo solito fare telefonate infinite in cui discutiamo del futuro e so che lui ha grandi piani per me, piani che spero possano avverarsi. Sto già lavorando su qualcosa sì, ma non posso dire nulla se non voglio che gli dei della scrittura mi fulmino sul posto per aver rivelato segreti inconfessabili. Mi perdonate, vero?

D ›› E per finire... dove ti vedi tra dieci anni?
G ›› Mi vedo a Londra assieme al mio ragazzo, la mia migliore amica e tanti gatti. Villa a due piani, uno studio con una poltrona morbida su cui appollaiarmi e scrivere, le risate delle persone che amo che riempiono ogni angolo della casa. Il paradiso.
D ›› Un bellissimo quadretto! Grazie ancora per l'intervista, è stato un piacere :)

Il giveaway

Per concludere in bellezza, ecco il giveaway che Glinda ha organizzato per il blogtour! È possibile vincere 6 copie di SOL, 6 segnalibri, 3 tazze e 3 borse a tema! Che aspettate a partecipare? Ad ogni commento lasciato avrete più possibilità di vincere e ci sono tantissimi altri modi per guadagnare punti extra! Io mi sto già gustando la mia copia di SOL, in bocca al lupo a voi!
a Rafflecopter giveaway

67 commenti:

  1. che bellissima intervista..complimenti :D mi piace tantissimo anche l'iniziativa del blogtour e spero di poter leggere presto Shades of Life :)

    RispondiElimina
  2. ho commentato:) l'idea del blog tour è davvero carina..aspettiamo la recensione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei pubblicarla in settimana :)

      Elimina
    2. E che recesione, direi! *_*

      Elimina
  3. Davvero bello il blogtour, fa aumentare la curiosità di leggere Sol.

    RispondiElimina
  4. Stupenda anche questa intervista *_*
    Ciò che adoro di più è poter cogliere sempre nuove piccole sfumature e devo dire che Glinda sa raccontarsi davvero bene.
    Rispondo io alla domanda sulle potenzialità di SOL. Sì, Shades of Life può far veramente innamorare il lettore, condurlo in un magico mondo fatto di sogni. Lo garantiscono i brividi sulla mia pelle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA DAAAAI *arrossisce di brutto* Graze.

      Elimina
  5. bella intervista!!! chi di noi non ha passato la fase "nascosta nell'armadio", vi confido che quando studiavo all'università ed avevo l'ansia per gli esami e il mio futuro io mi rifugiavo sotto la scrivania!!!! spero che in futuro scriverai ancora di juniper e Logan e sono molto curiosa per i progetti accennati! bellissima la tua visione tra 10 anni!! partecipo sempre al blogtour sperando di portarmi a casa un pezzettino di SOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai passato anche tu quella fase? *si consola* In effetti anche le scrivanie offrono rifugio.
      Grazie Lara <3

      Elimina
  6. Meravigliosoooooooooo!!!! stupenda anche qst intervista ovviamente partecipo e incrocio le dita XD

    RispondiElimina
  7. Un'altra bellissima intervista! Quando si è piccoli, soprattutto nei momenti difficili, si trova sempre un posto del genere dove isolarsi per un po’, io per esempio non mi nascondevo nell’armadio ma ricordo che molte volte sceglievo di nascondermi o sotto un letto o sotto la scrivania di mio zio :) Inutile dirti che leggere SOL dal punto di vista di Logan mi piacerebbe un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu la scrivania, come Lara. Sì i letti erano anche un mio rifugio. Spero che il tuo desiderio possa essere avverato, mai dire mai...

      Elimina
  8. Non appena ho il tempo, mi butterò a capofitto in questo meraviglioso libro *-*

    RispondiElimina
  9. È un'intervista bellissima, sono contenta di poter conoscere meglio Glinda! Ogni giorno, seguendo il suo blog, imparo qualcosa di nuovo sul suo conto e devo ammettere di trovarla un'ottima persona. :) Mi unisco agli altri nel dire che aspetto la tua recensione! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Anna, che bello leggere queste tue parole!

      Elimina
  10. Adoro le intervisti, soprattutto agli autori, perchè ci permettono di vedere qualcosa in più rispetto alle informazioni su di loro che già abbiamo.
    Io spero vivamente che in futuro potremo leggere ancora di Juniper e Logan, in particolare in un prequel! :P

    RispondiElimina
  11. Quella del blogtour è davvero un'ottima idea perchè non solo ci permette di leggere contenuti inediti di Shades of life ma anche di conoscere meglio la sua scrittrice, infatti attraverso quest'intervista è possibile conoscere pensieri più personali che non possono emergere solo da una semplice recensione anche se scritta magnificamente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che questo tour vi abbia dato una chance in più di conoscermi, è bello aprirsi a voi lettori!

      Elimina
  12. Glinda e il suo romanzo sono una compagnia favolosa: entrambi bellissimi e mozzafiato. ed è veramente bello poter seguire questo blogtour e specialmente l'autrice ..che ha un cuore enorme <3
    non perdetevi sol per nulla al mondo, è tipo una garanzia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, Ronnie, dillo che mi vuoi far diventare color peperone. <3

      Elimina
  13. Che bello =) Grazie per questa intervista. Aspetto la prossima tappa ;)
    Non vedo l'ora di poter leggere anche io SOL.

    RispondiElimina
  14. Veramente splendida intervista!
    Come capisco Glinda che si nascondeva e immaginava mondi...Lo facevo anche io che la parola facile non ha mai visto l'abbinamento con la mia vita. però i mondi che scopro con i libri per me sono sia un'evasione che una scoperta. Al contrario di chi conosco che dice che "vivo nel mio mondo immaginario": direi molto molto falso.
    Mi auguro che Glinda possa ancora e ancora scrivere e realizzare tutti i suoi sogni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorairo, che dire? Nemmeno la mia vita è mai andata a braccetto con la parola facile e se non fosse stato per i libri probabilmente non sarei qui a condividere i miei sogni con voi. Ho rischiato spesso di crollare, ma ora ho un sogno a cui aggrapparmi. Ti auguro che per te possa essere lo stesso <3

      Elimina
  15. Voglio questo libro, voglio poter strapazzare anch'io un pò Logan e farmi quattro risate con Juniper. Bellissima intervista. C'è sempre qualcosa di nuovo da sapere.

    RispondiElimina
  16. Bellissima intervista! :)
    Devo dire che condivido il desiderio di Glinda di un futuro da scrittrice seduta in poltrona ed attorniata da gatti xD

    RispondiElimina
  17. Splendida intervista, brillante e frizzante!!! *.* Più seguo questo blog tour più la mia curiosità aumenta nei confronti di questo favoloso romanzo che prima o poi riuscirò a leggere! ;) Detto questo spero proprio che Glinda continui così e riesca a realizzare tutti i suoi sogni! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero anche io di poter realizzare i miei sogni e ti auguro lo stesso!

      Elimina
  18. Bellissima intervista, vorrei sapere tutto tutto tutto sui prossimi lavori di Glinda *U* Con il contemporary romance sarebbe capace di farmi venire un infarto >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAH, spero di no. Magari solo qualche coccolone :P

      Elimina
  19. che meraviglia questo blog tour! bellissima intervista e l'idea di fare un prequel o una versione estesa di SOL mi piace un sacco! Inutile dire che non vedo l'ora di leggere questo (e i prossimi *-*) romanzi di Glinda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapessi quanto piacciono a me queste idee! L'estate ci porterà le risposte... *si tappa la bocca*

      Elimina
  20. Ho appena sentito l'intervista radiofonica di Glinda su C-You! Meravigliosa! Spero che tra dieci anni continuerai a deliziare i tuoi sognalettori con le tue recensioni anche se sarai a Londra! ;)

    RispondiElimina
  21. Spero di poter leggere presto SOL :)

    RispondiElimina
  22. Che bella questa intervista e poi soprattutto ma quanto è dolce sta ragazza??? :D
    Vai Glindaaaaa.... questo blogtour è meraviglioso!!!

    RispondiElimina
  23. Bellissima intervista! Glinda è davvero fantastica e leggere frasi come queste.....

    "ho sempre voluto scrivere di una romantica storia d'amore oltre la morte."
    "sognate. Sognate a occhi chiusi e aperti. Sognate in ogni momento della vostra vita. E sognate in grande ragazzi, perché grandi sogni portano a grandi risultati!"
    "le risate delle persone che amo che riempiono ogni angolo della casa. Il paradiso."

    ...non fanno altro che confermare la mia stima nei suoi confronti ^_^

    RispondiElimina
  24. Bella intervista e complimenti per il blogtour

    RispondiElimina
  25. Intervista davvero molto bella!! Spero davvero che Glinda riesca a realizzare tutti i suoi sogni! Vorrei tanto leggere SOL dal punto di vista di Logan, cambiare prospettiva permette di scoprire cose che non si erano immaginate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che questo possa accadere! Grazie mille <3

      Elimina
  26. Quest'intervista mi è piaciuta veramente molto! I consigli di Glinda erano proprio quelli che cercavo! Ed è stato interessante scoprire di più sul mondo di SOL ^^
    W il blogtour!!

    RispondiElimina
  27. Il modo in cui parli della tua avventura, Glinda, fa emozionare anche me. Abbiamo un sogno comune e sapere che tu lo hai realizzato diventa un punto di riferimento per chiunque desideri lo stesso. E sapere com'è nato SOL... è davvero una storia romantica e dolcissima, e posso assicurare a chiunque non l'abbia letto che vale davvero la pena rimediare.
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un onore sapere di essere, in qualche modo, un punto di riferimento per chi condivide il mio stesso sogo. Sono questi i commenti che mi scaldano il cuore, davvero. <3

      Elimina
  28. splendida come sempre!! Continua così^^

    RispondiElimina
  29. Sono troppo emozionata!*-* Il blgtour è meraviglioso!<3

    RispondiElimina
  30. Deve essere veramente bello il libro non vedo l'ora di leggerlo **!!
    Per una tipa romantica come me questo è il romanzo perfetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono commossa ed emozionata nel leggere quest'intervista. <3
      Continua così: Liberté, Égalité, Fraternité, BLOGTOUR! (?)
      ps faccio inoooltre i complimenti a Denise perché il suo blog è semplicemente fantastico, lo adoro! Complimenti c:

      Elimina
    2. Mi fa piacere che ti sia piaciuta l'intervista e ancora più piacere che ti sia piaciuto il blog :D

      Elimina