giovedì 28 aprile 2016

Bookmark on #3 La battaglia dei pugnali




Bookmark on è una rubrica ideata da me allo scopo di condividere con voi, ad ogni appuntamento, un piccolo estratto che mi ha particolarmente colpito, tratto da uno dei libri che ho in lettura o da un romanzo che ho già letto, così da stuzzicare la vostra curiosità.

Buongiorno lettori, come state? Io ormai come vi dicevo sono praticamente a lavoro tutti i giorni, ma non mi lamento affatto, tutto il contrario semmai! Certo, sarebbe bello avere tempo per tutto, purtroppo però è praticamente possibile. Benedetta sia dunque la programmazione di blogger che mi permette di farvi compagnia lo stesso!
L'altro ieri mi è arrivato un bel pacco con un ordine fatto su Libraccio - non appena trovo il tempo di fare le foto vi faccio vedere tutte le ultime entrate - tra i cui libri c'era La battaglia dei pugnali di Marie Lu, che ho acquistato direttamente nuovo insieme al resto per arrivare a non pagare le spese di spedizione. Siete curiosi di dare una sbirciatina all'interno insieme?



La battaglia dei pugnali
Marie Lu

Editore Newton Compton ● Pagine 352
Cartonato 9,90 € ● Brossura N/D ● Ebook 4,99 €

Trama: Un'epidemia ha cambiato il mondo e anche i poteri di alcuni uomini. Adelina Amouteru è una sopravvissuta. Dieci anni fa il suo Paese è stato colpito da un’epidemia. Sono morti quasi tutti, e i pochi bambini rimasti in vita sono stati marchiati per sempre dalla malattia. I bei capelli corvini di Adelina sono diventati color argento, le sue ciglia bianche, e una brutta cicatrice le copre ora l’occhio sinistro. Il suo crudele padre la considera un’appestata, una maledizione per la casata degli Amouteru. Ma i sopravvissuti hanno acquisito anche straordinari poteri magici, per questo la popolazione li chiama “Young Elite”. Teren Santoro è a servizio del re, dirige l’Inquisizione dell’Asse: il suo compito è scovare i sopravvissuti della Young Elite e annientarli. Lui li considera malvagi, eppure è lo stesso Teren a nascondere grandi ombre nel suo cuore. Enzo Valenciano fa parte della Società della Spada, un gruppo segreto all’interno della Young Elite, nato con il compito di combattere l’Inquisizione. Ma quando incontrerà Adelina, scoprirà che la ragazza possiede poteri che mai nessuno ha avuto prima e cercherà di convincerla a combattere al suo fianco.


Dato che ho sentito un sacco parlare di questo romanzo e non ho mai letto niente della Lu, ho deciso di dare un'occhiata al libro non appena me lo sono trovata tra le mani. In particolare, per quanto contorta possa essere questa cosa che sto per dirvi, devo ammettere che l'ho acquistato perché molto attirata dal fatto che un'amica mi abbia detto che è un romanzo in cui tutti i personaggi sono essenzialmente dei villain. Evviva! Chi come me si è stufato di leggere sempre gli stessi punti di vista di protagonisti buoni e con ottime intenzioni alzi la mano!
Ormai mi ritrovo sempre a cercare i romanzi speciali, quelli particolari e spero davvero che questo si riveli essere uno di quelli. Vi dico solo che una volta aperto non riuscivo più a metterlo giù. In realtà avevo trascritto un brano più lungo, ma poi ho deciso di darci un taglio in mezzo per non dilungarmi troppo. Questo estratto, tratto dal primo capitolo, introduce un po' la protagonista.

Mio padre e il suo ospite stavano parlando di me, ovviamente. Le conversazioni notturne di mio padre riguardavano sempre me.
Ero l'argomento di conversazione del mio distretto famigliare nella zona orientale di Dalia. Adelina Amouteru?, dicevano tutti. Oh, è una di quelli che sono sopravvissuti alla febbre una decina di anni fa. Poverina. Suo padre faticherà a trovarle marito.

martedì 26 aprile 2016

Recensione "Tra le braccia di Morfeo" A. G. Howard

Buongiorno lettori, come state? Avete trascorso un buon fine settimana? Il mio è stato un po' frenetico, ma pieno di tanto tanto amore e felicità. Oggi comunque sono qui per lasciarvi la mia opinione riguardo a Tra le braccia di Morfeo, secondo romanzo della serie SPLINTERED di A.G. Howard. Se non avete letto il primo romanzo, attenzione agli spoiler!



Tra le braccia di Morfeo
A. G. Howard
Editore Newton Compton ● Pagine 404
Cartonato 14,90 € ● Brossura N/D ● Ebook 4,99 €

Trama: Alyssa Gardner è stata nella tana del coniglio e ha affrontato il serpente. Ha salvato la vita di Jeb, il ragazzo che ama, è sfuggita alle macchinazioni dell'inquietante e seducente Morpheus e alla vendicativa regina Rossa. Ora tutto quello che deve fare è prendere il diploma, realizzare il suo sogno e frequentare una prestigiosa scuola d'arte a Londra. Sarebbe tutto più semplice se sua madre, appena uscita da una casa di cura, non si comportasse sempre in modo eccessivamente protettivo e sospettoso.
E se il misterioso Morpheus evitasse di farsi vedere in giro per la scuola e non la tormentasse proponendole una pericolosa missione, un'altra sfida al paese delle Meraviglie, a cui lei, almeno in parte, appartiene...


Recensione
Pochi mesi più tardi alla sua disavventura nel Paese delle Meraviglie, in cui è riuscita a sopravvivere a stento ritrovandosi una corona sulla testa, Alyssa vive la sua vita nel mondo umano, cercando di pensare il meno possibile a Morpheus e alla sua natura Netherling. Da quando è tornata ha iniziato ufficialmente la sua relazione con Jeb, che però ignora quale sia la verità sulla sua identità e sulle sue capacità.
Alyssa, più di ogni altra cosa, vorrebbe continuare a vivere la sua vita da adolescente liceale e il suo sogno è quello di arrivare al diploma, per poi andare a vivere insieme a Jeb a Londra.

domenica 24 aprile 2016

Trivial Pursuit Reading Challenge - Introduzione e iscrizioni

Buona domenica lettori, come state? Sto scrivendo questo post in fretta e furia per programmarlo prima di mettermi in viaggio dato che starò fuori casa un paio di giorni perché vado al matrimonio di un'amica. Ormai l'avete capito, sto passando un periodo più frenetico che mai!

Comunque, mettendo da parte le chiacchiere, oggi sono qui per presentarvi una nuova iniziativa, la Trivial Pursuit Reading Challenge, organizzata insieme a Giusy di Divoratori di libri, Elsa di Poppie's Dream, Annie di La tana di una booklover, le belle de La bella e il cavaliere, Lily di Lily's bookmark e Alenixedda di Da una stella cadente all'altra.

Si tratta di una classica sfida di lettura ispirata a Trivial Pursuit che durerà sette mesi. Ogni tappa durerà un mese, avrà un tema specifico e sarà ospitata in uno dei nostri blog. Di seguito trovate le regole esposte per punti. Sono poche e semplici, ma in caso abbiate bisogno di qualche chiarimento, non esitate a chiedere, siamo a disposizione.

REGOLE DELLA CHALLENGE
  • Ogni tappa occuperà il mese prestabilito.
  • Ci saranno sei obiettivi da completare per ciascuna.
  • Per passare alla tappa successiva NON sarà necessario completarli tutti: basterà completarne QUATTRO.
  • Chi completa più di quattro obiettivi avrà un bonus (uno per ogni obiettivo in più completato) che gli permetterà di avere una possibilità in più di essere estratto per il premio finale. Esempio: nella prima tappa completate sei obiettivi? Avrete due bonus, quindi tre possibilità di essere estratti per il premio finale.
  • Ciascun obiettivo sarà considerato superato solo DOPO la pubblicazione della recensione (su qualsiasi piattaforma). Le recensioni saranno ritenute valide solo se sufficientemente argomentate (per chiarirci: non sono accettati commenti che si limitano a "bello/brutto, piaciuto/ non piaciuto").
  • NON CI SONO LIMITI DI TEMPO per completare le tappe, l'unica scadenza precisa è la conclusione della challenge.
  • Alla fine di ogni tappa verrà premiato un partecipante A DISCREZIONE della/e blogger che ospitano la tappa.
  • A FINE CHALLENGE ci sarà un premio finale per due partecipanti, quello che avrà completato più obiettivi e uno estratto a sorte.

lunedì 18 aprile 2016

Top five #7 libri la cui gran mole mi intimoriste




Top Five è una variante della rubrica Top Ten Tuesday ideata dal blog americano The broke and the bookish nata allo scopo di condividere, ad ogni nuovo appuntamento, una lista di libri riguardanti un argomento sempre diverso.

Buonasera lettori, come state? Sono ancora viva e vegeta, non temete, sono solo stata risucchiata da una catena di eventi che mi hanno tenuta lontano dal PC e di conseguenza dal blog. Lo scorso martedì, come vi avevo anticipato, ho avuto l'esame del corso - per fortuna è andato alla grande, yuppi! - e il giorno dopo invece, ho fatto un colloquio e mi hanno preso subito a fare una prova, dunque è da mercoledì che vado tutti i giorni. L'intenzione è quella di farmi un contratto di sei mesi, dunque abituatevi a vedermi latitare! Spero comunque di riuscire a trovare un buon equilibrio per mantenere il blog attivo il giusto.
Oggi ho decido di tenervi compagnia pubblicando un nuovo appuntamento con questa rubrica per condividere con voi una lista di cinque libri la cui gran mole mi intimorisce. Avete presente quando siete in libreria e guardate quei libroni che vi ispirano, però vi sembrano così enormi che nella vostra testa la loro lunghezza è pari all'infinito? Ecco, quelli!



La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker è un libro che immagino conosciate un po' tutti. C'è chi lo ha adorato, ce chi l'ha odiato. Io me lo sono procurato a pochi mesi dalla sua uscita nelle librerie, ma ancora non ho trovato il coraggio di affrontarlo! Pagine: 779.

venerdì 8 aprile 2016

Recensione "Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare

Buongiorno lettori, come state? Mi spiace essere un po' sparita in questo periodo, ma non ho potuto fare altrimenti. Martedì mattina avrò l'esame finale del corso amministrativo che seguo da questo inverno. Sono praticamente sette anni che non studio seriamente e dunque ora come ora sono un po' impegnata a cercare di farmi entrare qualcosa nella testa, per questo latito. Da martedì, vada come vada, sarò finalmente di nuovo 'libera'.
Oggi comunque, sono qui per parlarvi di Signora della mezzanotte di Cassandra Clare - o meglio, Sadica-Cassie, come ho deciso di ribattezzarla - che ho concluso proprio ieri. È confermato: Sadica-Cassie riesce a farmi andare fuori di testa e a farmi perdere il contegno che di solito tendo sempre ad ostentare con molto orgoglio. Pensate che mi prudono addirittura le mani per la voglia di scriverci sopra una mezza fan-fiction, e saranno dieci anni che non faccio una cosa del genere. Insomma, si salvi chi può: Sadica-Cassie nuoce gravemente alla sanità mentale delle sue fan! Tornando seri, volevo comunque informarvi che la recensione è priva di spoiler.



Signora della mezzanotte
Cassandra Clare
Editore Mondadori ● Pagine 650
Cartonato 19,00 € ● Brossura N/D ● Ebook 9,99 €

Trama: Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori, barbaramente assassinati. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l'unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Non solo la ragazza potrebbe finalmente vendicarsi, ma per Julian si apre la possibilità di riabbracciare il fratello Mark, che anni prima era stato costretto a unirsi al Popolo Fatato. Inizia così una corsa contro il tempo, un'indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai.


Recensione
Come sapete, seguo la Clare fin quasi dall'inizio e le sono molto affezionata. Dopo aver detto addio alle serie sorelle THE MORTAL INSTRUMENTS e THE INFERNAL DEVICES, ero pronta a lanciarmi in questa nuova avventura con il primo volume della serie THE DARK ARTIFICES. Come tutti coloro che hanno concluso la serie con Jace e Clary, avevo già avuto modo di conoscere Emma, Julian e i Blackthorn e personalmente mi avevano subito conquistata fin dalle prime righe in cui erano stati introdotti. Ho iniziato Signora della mezzanotte col cuore aperto, pronta a innamorarmi, e per fortuna Cassie non mi ha deluso.