lunedì 27 luglio 2015

Chiuso per ferie - Dal 27/07 all'01/09


Buongiorno lettori! Ho programmato quest'ultimo post oggi per avvisarvi che il blog resterà chiuso per ferie fino al primo di settembre. Questa decisione di mettere temporaneamente in pausa il blog non l'ho affatto presa a cuore leggero. Chi di voi mi segue dall'inizio sa che in questi tre anni e mezzo, il blog è stato al massimo chiuso non più di una settimana. Tuttavia una serie di motivi mi hanno spinta ad agire in questo modo. Fondamentalmente è colpa di questo caldo torrido e asfissiante che mi succhia tutte le energie e anche la voglia di stare davanti al PC. In più, chiunque è nella blogosfera da qualche tempo, lo sa che agosto è un mese abbastanza morto. Molti vanno in ferie e in vacanza, oppure preferiscono andare al mare o in piscina, e dunque com'è di giusto, gli utenti attivi sono pochissimi.

COME SONO RIDOTTA IN QUESTI GIORNI:

COSA SOGNO TUTTE LE NOTTI:

Ebbene sì, vi avrò già rotto le scatole, ma l'ho detto e lo ribadisco: odio l'estate, odio il caldo. Non solo soffro di pressione bassa, ma il caldo mi sfianca, mi soffoca e mi fa mancare il respiro. Amo l'inverno, amo la neve. Non amo neanche particolarmente morire di freddo, ma sapete... copertine e maglioni di lana, felpe imbottite, cioccolata calda, tè bollente, termosifone caldo... ci sguazzo! D'estate cosa dovrei fare? Scuogliarmi? L'unico rimedio sarebbe stare a mollo al mare o in piscina tutto il giorno, ma non è tanto fattibile. Fossi miliardaria, avessi una villa magari... ehm no, scherzo. Se fossi miliardaria la villa me la comprerei in un bel posto dove d'estate fa freddo. Yuppi! Anyway, la smetto di angustiarvi con questi discorsi non-sense.
Comunque sia, non sparirò del tutto. Se vi va di continuare a farvi stordire dalle mie chiacchiere anche nel periodo in cui il blog sarà inattivo, potete seguirmi sulla pagina facebook, dove occasionalmente, quando posso e sono dell'umore, scriverò degli status inerenti alle letture che farò in questo periodo. Cercherò di non scomparire anche dai vostri blog e quando avrò le forze di mettermi al pc, ogni tanto, passerò a commentare i vostri post, oppure magari lo farò dal cellulare.

Ultima cosa - ma non meno importante - per il mese di agosto non ci saranno autori eletti per Amazing Authors. Ho chiesto in pagina l'altro giorno se preferivate che preparassi il post con i nuovi autori in anticipo oppure se preferivate che la challenge andasse in pausa e che ci fosse un mese BONUS in cui potete leggere tutti gli autori eletti fin ora con doppio punteggio (quindi 2 punti per lettura al posto di 1) e ha vinto quest'ultima opzione. Ovviamente a inizio settembre si riparte con i nuovi autori eletti e si continua come al solito.

Ebbene direi che è tutto, mi sono dilungata già fin troppo. Vi auguro di passare una buona estate e ci si risente qui sul blog tra circa un mesetto, ma come vi dicevo, potete trovarmi in pagina. A prestissimo, vi abbraccio tutti!

venerdì 24 luglio 2015

Recensione "Bunker diary" di Kevin Brooks

Buongiorno lettori! Come state? Io continuo a tirare avanti nonostante l'afa asfissiante. Oggi voglio lasciarvi il mio parere su Bunker diary di Kevin Brooks, romanzo vincitore della Carnegie Medal, arrivato nelle nostre librerie un paio di mesi fa.



Bunker diary
di Kevin Brooks

Editore: Piemme Freeway
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 277

Trama: Linus, sedici anni, insieme a quattro adulti e una ragazzina di nove, si trova intrappolato in un bunker, uno spazio claustrofobico da cui nessuno può fuggire.
Sono stati rapiti da qualcuno che si è presentato loro ogni volta in modo diverso e non sanno perché sono stati scelti. Spiati da decine di telecamere e microfoni perfino in bagno, dovranno trovare un modo per sopravvivere.
"Bunker Diary" è un incubo da vivere sulla propria pelle attraverso le pagine del diario di Linus, in un'escalation di umiliazioni, meccanismi perversi e violenza fisica e psicologica innescati "dall'uomo di sopra".



Recensione
Dopo essere stato attirato con l'inganno da un uomo che si è finto cieco, Linus, sedici anni, si sveglia in un bunker sotterraneo, da solo. Le luci si accendono ogni mattina e si spengono ogni sera puntualmente. Viste le ricchezze in possesso della sua famiglia, Linus pensa inizialmente che il suo rapitore l'abbia preso per richiedere un riscatto, ma quando nel bunker arriva tramite l'ascensore anche Jenny, una bambina di nove anni, capisce che la situazione è ben peggiore di quanto non avesse immaginato.

Ben presto nel bunker arrivano altre persone: una donna sulla trentina e altri tre uomini, di età ed estrazioni sociali differenti. Il gruppetto capisce presto che l'uomo che li ha rinchiusi e che li sorveglia, guardando e ascoltando tutto ciò che fanno costantemente, vuole soltanto giocare con loro e cercano di escogitare un piano per evadere senza che lui se ne accorga. L'ascensore però è l'unica via di uscita ed è il loro carceriere a controllarlo, dunque riuscire ad andare via potrebbe rivelarsi più complicato del previsto.

mercoledì 22 luglio 2015

Papertowns #57




Papertowns - città di carta - è una rubrica ideata da me. Ad ogni appuntamento vi presenterò i nuovi libri - esclusivamente in formato cartaceo - entrati in mio possesso che siano stati acquistati, scambiati, avuti in regalo o ricevuti in omaggio da case editrici e autori.

Buon pomeriggio lettori! Io oggi sono in partenza - starò via una decina di giorni - e dunque ho un mucchio di cose da fare, ma da brava ho programmato questo post per voi. La scorsa settimana vi avevo promesso la seconda parte delle mie ultime entrate cartacee e dunque eccola qui!


The winner's curse (ENG)
di Marie Rutkoski

Acquistato su Amazon
Saga: The winner's trilogy #1
Editore: Bloomsbury
Prezzo: 10,43 €
Pagine: 368

Trama tradotta da me: Come figlia del generale di un vasto impero che trionfa in guerra e che riduce in schiavitù i popoli dei luoghi che conquista, Kestrel ha due scelte: unirsi all'esercito o sposarsi. Kestrel però ha idee differenti. Un giorno, si ritrova con sorpresa a ritrovare in Arin, un giovane schiavo all'asta, un'anima affine alla sua. Seguendo il suo istinto, Kestrel lo acquista - e ad un prezzo esorbitante di cui tutta la società non fa che parlare. Non passa molto tempo prima che sia costretta a nascondere il suo amore nascente per Arin. Ma anche lui però ha un segreto e Krestel impara presto che il prezzo che ha pagato per averlo è molto più alto di quanto non avrebbe mai potuto immaginare.

lunedì 20 luglio 2015

Recensione "Half wild" di Sally Green

Buon pomeriggio lettori e buon inizio settimana! Sapete già quanto io abbia adorato Half bad, primo capitolo dell'omonima trilogia firmata Sally Green. Aspettavo con ansia che arrivasse il seguito anche da noi in Italia e finalmente il mese scorso è approdato nelle nostre librerie Half wild.
Le mie aspettative erano oltre le stelle e, per fortuna direi, questa volta non sono state affatto deluse. Occhio agli SPOILER se non avete letto il primo volume.



Half wild
di Sally Green

Editore: Rizzoli
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 412

Trama: Il mondo sta cambiando. I capi degli Incanti Bianchi mirano a sterminare i Neri. Per contrastarli nasce un'Alleanza in cui Neri, Bianchi e Mezzo Sangue combattono fianco a fianco. Nathan viene invitato a farne parte, ma prima deve ritrovare Annalise che è prigioniera, perché liberarla gli sta più a cuore di tutto il resto. Annalise, il grande amore di Nathan, appartiene a una famiglia di Bianchi che lo odia. Nathan è convinto di potersi fidare di lei, ma ha ragione di farlo, oppure dovrebbe ascoltare i dubbi dell'amico Gabriel? Conteso tra Annalise e Gabriel, Nathan lo è anche tra la sua natura bianca e quella nera, tra il desiderio di vedere Marcus, suo padre, e il timore. L'Alleanza sarà il pretesto per ritrovare il suo temibile genitore. Scoprire quell'uomo che nella sua vita è sempre stato assente sarà la grande sfida personale di Nathan.



Recensione
Al termine di Half bad, Nathan aveva appena ricevuto i tre Doni da suo padre, Marcus, che lo aveva lasciato a cavarsela da solo subito dopo aver finito di celebrare la cerimonia.
Half wild riparte proprio da lì. Nathan si sta nascondendo dai cacciatori e sta cercando di prendere confidenza con il suo nuovo Dono, in attesa di riunirsi con Gabriel. Dopo che i due finalmente si ritrovano, a Nathan viene chiesto di unirsi a una ribellione organizzata per spodestare gli Incanti Bianchi malvagi da poco saliti al potere, che intendono sterminare tutti gli Incanti Neri. In cambio, gli viene offerto aiuto per salvare la sua amata Annalise dalle grinfie di Mercury, un'offerta che Nathan non riesce proprio a rifiutare.

venerdì 17 luglio 2015

Papertowns #56




Papertowns - città di carta - è una rubrica ideata da me. Ad ogni appuntamento vi presenterò i nuovi libri - esclusivamente in formato cartaceo - entrati in mio possesso che siano stati acquistati, scambiati, avuti in regalo o ricevuti in omaggio da case editrici e autori.

Buon-afoso-e-oltremodo-asfissiante-giorno lettori! Come state? Ebbene eccomi di nuovo qui con una carrellata di nuovi arrivi. Anche questa volta, i libri che vi mostro oggi sono soltanto la prima parte, la seconda arriverà la prossima settimana, poi penso che per un po' non vedrete la rubrica perché, almeno per il momento, ho deciso di darci un taglio. Vedremo quanto resisto questa volta!


Half wild
di Sally Green

Acquistato in libreria
Saga: Half bad #2
Editore: Rizzoli
Prezzo: 18,00 €
Pagine: 320

Trama: Il mondo sta cambiando. I capi degli Incanti Bianchi mirano a sterminare i Neri. Per contrastarli nasce un'Alleanza in cui Neri, Bianchi e Mezzo Sangue combattono fianco a fianco. Nathan viene invitato a farne parte, ma prima deve ritrovare Annalise che è prigioniera, perché liberarla gli sta più a cuore di tutto il resto. Annalise, il grande amore di Nathan, appartiene a una famiglia di Bianchi che lo odia. Nathan è convinto di potersi fidare di lei, ma ha ragione di farlo, oppure dovrebbe ascoltare i dubbi dell'amico Gabriel? Conteso tra Annalise e Gabriel, Nathan lo è anche tra la sua natura bianca e quella nera, tra il desiderio di vedere Marcus, suo padre, e il timore. L'Alleanza sarà il pretesto per ritrovare il suo temibile genitore. Scoprire quell'uomo che nella sua vita è sempre stato assente sarà la grande sfida personale di Nathan.