giovedì 4 luglio 2013

Recensione "The sky is everywhere" di Jandy Nelson

Buondì! Dopo l'ultimo libro che ho letto, mi è venuta una certa voglia di romance, allora mi sono decisa a iniziare The sky is everywhere di Jandy Nelson, uno dei romanzi che mi aspettava da tempo sullo scaffale.



The sky is everywhere
di Jandy Nelson

Editore: Fazi Lain
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 270

Trama: La diciassettenne Lennie Walker è praticamente perfetta: ama i libri, suona il clarinetto nella banda della scuola e trascorre gran parte del suo tempo felicemente riparata dall'ombra della volitiva sorella maggiore, Bailey. Ma quando Bailey muore, d'improvviso Lennie si ritrova catapultata al centro del palcoscenico della vita. E, a dispetto della sua inesistente esperienza con l'altro sesso, si troverà a barcamenarsi tra le attenzioni di ben due ragazzi. Toby è l'ex fidanzato di Bailey: il suo dolore fa da eco a quello di Lennie. Joe, invece, si è da poco trasferito in città, dopo un'infanzia trascorsa a Parigi, e il suo magico sorriso sembra essere eguagliato solo dal suo straordinario talento musicale. Per Lennie, Toby e Joe sono come il sole e la luna: se uno è capace di spazzar via il dolore, l'altro le offre conforto. Eppure, proprio come le loro controparti celesti, i due ragazzi non possono incontrarsi l'uno nell'orbita dell'altro senza che il mondo esploda.


Recensione
La famiglia Walker è senza dubbio una delle più insolite e stravaganti. Lennie e Bailey sono cresciute con la nonna dopo che la madre le ha lasciate quando erano ancora bambine a causa del suo "gene dell'irrequietezza". La nonna è una figlia dei fiori in piena regola, passa le sue giornate tra il giardino e il suo studio in cui dipinge un sacco di figure dalle trame rigorosamente verdi. E infine c'è lo zio Big, cinque matrimoni alle spalle, un sacco di spinelli all'attivo, sempre "fuori dal suo albero".

Lo strano equilibrio che regna tra loro però, viene spezzato quando Bailey a soli diciannove anni, muore a causa di un attacco di cuore.

Tutti devono affrontare questo terribile lutto e sono in preda al dolore, ma per Lennie è diverso, è più intenso. Si sente sola, abbandonata da una sorella che aveva promesso di starle vicina sempre e comunque. Non riesce a non vedere Bailey in ogni cosa che fa, in ogni pensiero che le passa per la testa.

Lennie smette di suonare, si chiude in sé stessa, evita la sua migliore amica. L'unico che sembra capirla davvero è Toby, lui che era il ragazzo di Bailey e che come lei, l'amava più di qualsiasi altra cosa al mondo. In preda al dolore per loro è quasi facile lasciarsi andare tra le braccia l'uno dell'altra per ritrovare in quale modo Bailey, per quanto entrambi sappiano quanto sia sbagliato.
E poi c'è Joe, il nuovo ragazzo appena arrivato in città, che si interessa a Lennie e che le fa battere il cuore, suona per lei e la fa sentire ingiustamente fin troppo felice.

Questo romanzo, tratta un argomento davvero delicato e non sempre facile da affrontare: la perdita di una persona amata. Il lettore non può fare a meno di sentirsi triste, vagando per le pagine insieme a Lennie e ai suoi pensieri e a quella particolare atmosfera che pregna tutta la storia. All'inizio della storia Bailey è già morta, ma è come se fosse realmente sempre presente.

L'autrice esprime in modo impeccabile quella raffica di sentimenti e stati d'animo da cui si viene colpiti in queste occasioni, da cui è stata colpita a sua volta e da cui prima o poi tutti veniamo colpiti.
Un libro dolce, malinconico, amaro.

21 commenti:

  1. Di questo libro parlano tutti molto bene **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è davvero molto bello :)
      All'inizio non riuscivo ad entrarci molto in sintonia, ma poi leggendo leggendo mi ha catturato!

      Elimina
  2. Anche io mi sento romantica ultimamente ahahah ;) libro bellissimo, dolce e amaro come hai detto tu. Ho adorato i messaggi scritti qua e là da Lennie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì erano adorabili :D
      Io me lo sentivo che alla fine qualcuno li avrebbe raccolti e letti tutti :')

      Elimina
  3. Uno dei migliori libri letti in questi 2 anni di blog. Tutte quelle poesie e messaggi sparsi per il libro mi hanno fatto piangere tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so che a te è piaciuto particolarmente :D
      Ma a un sacco di gente in effetti :P

      A me è piaciuto molto, l'ho trovato molto intenso, ma non è riuscito a conquistarmi al 100% purtroppo :/

      Elimina
  4. Bello (: Uno di quei libri che fa stare bene. E' la manifestazione concreta che se un autore è bravo, può scrivere di tutto e rendere la protagonista - che altrimenti mi sarebbe sembrato un po' zocc... mmmm... frivola - adorabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah LOL io in parte per questo non riuscivo a entrare in sintonia col libro all'inizio XD
      Li capivo e non li capivo quei due... che poi ho continuato a capirli e non capirli LOL

      Elimina
  5. Mmm, non sono ancora convinta al 100% di aggiungere questo libro in WL. Non so perché D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, l'argomento che tratta è davvero delicato e quindi bisogna un po' essere dell'umore per affrontare questa lettura :)
      Poi dipende anche dai tuoi gusti... io ad esempio sono masochista (?) e adoro il drama XD

      Elimina
  6. Sono l'unica che non vuole leggerlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ti capisco :P
      Perché non vuoi leggerlo? Non ti ispira?

      Elimina
  7. da tantissimo che voglio leggere questo libro ma non trovo mai uno spazietto per lui, peccato sembra molto bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai vedrai che prima o poi lo trovi ;)

      Elimina
  8. mi ha ipnotizzato fin dalla prima pagina e sono entrata in una sorta di collegamento con Lennie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece c'ho messo un po' a entrare in sintonia con lei... più che altro per la storia di Toby :P

      Elimina
    2. ah ma ancora mi chiedo come, è tremendooo! Il mio Joe è un amore invece, con la collezione di vino del padre e la sua chitarra e le ciglia lunghe lunghe ..:')

      Elimina
  9. Provato a leggere ben due volte in due momenti diversi ma non sono mai riuscita ad andare oltre l'inizio. Forse la terza è quella giusta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massì tentar di nuovo non nuoce :)

      Elimina
  10. Ce l'ho sul kindle da un sacco, mi piacerebbe leggerlo quest'estate. Spero solo di non piangere troppo! ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai, non penso sia un libro da lacrime :) è triste sì, ma non ci sono scene che ti portano a quel punto ecco ^^

      Elimina