giovedì 11 settembre 2014

Recensione "Le avventure di Benny Imura" di Jonathan Maberry

Buonasera lettori. In questi giorni avrei un bel po' di post da proporvi, ma la pigrizia e le cose da fare spesso hanno la meglio su di me, argh! Oggi però eccomi qui con la recensione per uno degli ultimi libri che ho letto, Le avventure di Benny Imura di Jonathan Maberry, un romanzo che mi ha piacevolmente colpita!



Le avventure di Benny Imura
di Jonathan Maberry

Editore: Multiplayer.it
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 368

Trama: Nell'America post-apocalittica infestata dagli Zombie dove Benny Imura vive, ogni adolescente deve trovarsi un lavoro al compimento del quindicesimo anno di età, o dimezzare per sempre la propria razione quotidiana di cibo. Benny, però, non è interessato a portare avanti il business di famiglia, ma non ha scelta visti i precedenti fallimenti lavorativi; così accetta di diventare un cacciatore di zombie come quel vigliacco di Tom, il suo fratellastro. Il ragazzo si addentra nella desolata Rot & Ruin, il territorio in cui sono confinati gli zombie, con riluttanza, convinto di svolgere un lavoro noioso e pressoché inutile... prima di imbattersi in un terra senza dio, che gli aprirà gli occhi su un mondo totalmente diverso dalla vita a cui era abituato. Conoscerà il suo passato, i lati nascosti della personalità di Tom e il motivo per cui viene considerato da tutti come un eroe: perché là fuori, lontano dalle recinzioni del fortilizio, le distese aride di Rot & Ruin pullulano di rinnegati assassini a caccia di adolescenti, di segreti mortali, di zombie e di bellezze cresciute nelle oscurità del tempo. Rot & Ruin è molto più che un deserto senza vita.


Recensione
Nel futuro in cui è ambientato il romanzo, durante la cosiddetta "Prima Notte", le persone hanno iniziato a trasformarsi in zombie e hanno spazzato via gran parte del mondo conosciuto. Benny, un ragazzino, vive insieme a un gruppetto di sopravvissuti in una sorta di villaggio che è un po' vecchia maniera, senza elettricità e tecnologia. A proteggere gli abitanti dagli zombie ci sono delle recinzioni sempre sorvegliate.
Secondo le regole, i ragazzi una volta compiuti quindici anni, devono cercarsi un lavoro e contribuire. Visto che il compleanno di Benny si avvicina, decide dunque di andare alla ricerca di un impiego. Purtroppo però non trova niente che fa al caso suo, così alla fine cede e chiede a suo fratello Tom se può lavorare insieme a lui. Tom fa il cacciatore di zombie ed è considerato uno dei migliori e Benny, nonostante lo detesti, è eccitatissimo all'idea di andare là fuori ad uccidere quei mostri, non immagina che oltre quei confini ad aspettarlo c'è qualcosa di molto diverso.

Non sapevo bene cosa aspettarmi quando ho iniziato a leggere questo romanzo. Mi aspettavo una zombie story, ok questo sì, ma non avevo idea di cosa Maberry potesse essersi inventato. Non credevo proprio che la trama potesse prendermi così tanto o che mi sarei affezionata ai personaggi tanto in fretta, eppure è stato così. Più andavo avanti, più ne volevo.
Benny è il solito ragazzino orgoglioso e testardo, impossibile non volergli bene come impossibile è non affezionarsi a Tom, in apparenza duro, ma con un grande cuore.

Maberry è stato davvero abile a ideare questo suo mondo post apocalittico e a inserirci una storia tanto ben pensata. Gli zombie da lui descritti non sono diversi da quelli che siamo abituati a vedere alla tv, sono le persone però ad essere diverse, a pensare in modo nuovo e differente.

Posso tranquillamente dire che Rot & Ruin mi è proprio piaciuto e che ha superato di gran lunga le mie aspettative. Se non gli ho dato un voto più alto è solo perché mi è sembrato che dalla metà in poi ci fosse un po' troppa azione rispetto alla prima parte e il ritmo di lettura ne ha un po' risentito, ma questa alla fine è solo una piccolezza. Non vedo l'ora di leggere i seguiti di questa serie che sembra proprio essere speciale. Comunque ancora una volta il caro vecchio proverbio è da confermare, non giudicare un libro dalla sua copertina!



Cronache zombie di Jonathan Maberry
  1. Le avventure di Benny Imura, 2011 (Rot & Ruin, 2010)
  2. Il bene e il male, 2012 (Dust & Decay, 2011)
  3. Sulle orme di Tom, 2013 (Flash & Bone, 2012)
  4. Inedito (Fire & Ash, 2013)

48 commenti:

  1. Wow Deni, mi attira tantissimo *-* Non conoscevo questo romanzo! Ho visto la cover spaventosa e mi sono detta "Non mi piacerà mai" e invece.. Ci farò un pensierino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che il libro non ha proprio niente di spaventoso :3 ci sono gli zombie, ma non fanno paura e non ci sono scene splatter o di cattivo gusto, anzi, l'argomento è trattato benissimo :)

      Elimina
  2. Mio padre ama questa trilogia, ahahah: li ha letti tutti tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah fidati del papà allora e dagli una possibilità :3 secondo me Maberry potrebbe sorprenderti come ha sorpreso me :D
      Comunque c'è anche un quarto libro, ma da noi deve ancora uscire... magari esce entro l'anno, devo informarmi :)

      Elimina
  3. Ho questo libro sul Kindle da un po', ma ancora non mi sono decisa a cominciarlo.
    Eppure ho letto soltanto recensioni positive!
    Devo assolutamente dargli una possibilità non appena smaltisco un po' la TBR!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, assolutamente devi concedergli una possibilità :D

      Elimina
  4. Mai letto niente sugli zombie. Credo che comincerò con questo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo letto solo un libro sugli zombie prima di questo, però c'è da dire che sono una fan sfegatata di The walking dead, quindi sono di parte :3

      Elimina
  5. Ma quanto mi ispira questo libro!? *-*
    La storia dei cacciatori di zombie mi intriga tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E beh allora che aspetti? Leggi leggi :3

      Elimina
  6. Ho visto questo libro moltissime volte, ma non ne avevo mai letto la trama. Cacciatori di zombie??? Mi ispira tantissimo!! Non sapevo fosse uscito in Italia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì e la Delos è così brava che ha già anche pubblicato due dei tre seguiti, l'ultimo penso lo pubblicheranno a breve :D

      Elimina
  7. Ok dalla cover non lo avrei mai preso in considerazione.....non è propriamente il mio genere e non ho mai letto niente sugli zombie, però...vista la tua recensione ci farò un pensierino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava :3 la cover è proprio brutta e per niente ispirante... molto meglio quella originale :)

      Elimina
  8. Non so perché ma questo libro non mi ha mai attirata, saranno gli zombie, forse anche per me la copertina non aiuta di certo, non so... Però sto cominciando a cambiare idea grazie alla tua recensione e a quella di Alessia, ne parlate così bene che quasi quasi ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati Vally, passa oltre l'orribile cover e dagli una chance :D

      Elimina
  9. Non so perchè ma questo libro non mi ha mai attirato più di tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace, magari prova a leggere l'incipit e vedi se cambi idea :)

      Elimina
  10. Ho questa serie in wishlist da una vita, ma ancora non mi sono decisa a leggerlo xD Sono contenta che questo primo volume ti sia piaciuto, ora gli darò sicuramente una possibilità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Jul! Sono sicura che piacerà anche a te :D

      Elimina
  11. Questo è un'altro libro che un giorno o l'altro verrò a rubarti D:
    Vorrei tanto iniziare questa saga, ma i volumi costano davvero tanto D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ma LOL ho un antifurto pazzesco (?) XD
      Hai ragione i volumi costano abbastanza... magari prova in digitale :3

      Elimina
  12. Mi ispira taaanto taaanto ^o^ e le cover sono proprio zombesche xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cover non mi piacciono tanto v.v però quelle originali sì e sono anche quelle zombesche :P

      Elimina
  13. Ne sento parlare sempre bene di questo libro, ma non so perché non mi attira... mah, credo che dovrò entrare in pieno "zombie moment" per leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ero in un momento in cui avevo bisogno di staccare la spina e leggere qualcosa di diverso e questo libro ha funzionato alla grande :D

      Elimina
  14. Proveró... la copertina ammazza troppo pero'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so v.v fai finta che non ci sia LOL

      Elimina
  15. Non ho mai letto nulla sugli zombie, ma questo libro mi attira e potrei leggerlo!!!

    RispondiElimina
  16. Ho un'amica che impazzisce quando si tratta di storie di zombie xD
    Io ammetto di non aver letto ancora nulla sull'argomento...magari è il caso di iniziare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono una fan sfegatata di The walking dead *^* quindi con gli zombie ci vado a nozze LOL
      Provalo comunque, secondo me può piacerti!

      Elimina
  17. Ho letto solo un libro sugli zombie e si chiamava The Dead! Mi era piaciuto davvero molto, nonostante nei miei sogni i miei genitori si trasformavano in zombie mentre mio fratello ed io no XD
    Il libro mi ispira un sacco e poi mi mancano un po' le storie zombesche! *-*
    Un'ultima cosa da dire sulla prima impressione su questo libro: la cover. Ti mette subito ansia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come libro sugli zombie questo l'ho trovato davvero molto bello, te lo consiglio senz'altro! Maberry tratta l'argomento in un modo davvero speciale secondo me :)

      Elimina
  18. Ok, l'unica storia sugli zombie che ho letto è "Warm Bodies", un libro che rivisita questa figura in una maniera mielosa e dolciosa. L'espetto più bello di quella storia è che dietro tutta la narrazione c'è un insegnamento. "Le avventure di Benny Imura" o "Rot & Ruin" sembra un po' anche un romanzo di crescita e formazione e quest'aspetto mi piace molto :) Insomma, la ricerca del proprio posto nel mondo e tutto il resto. La cover mi ricorda un po' "The grudge" il film con Sarah Michelle Gellar e sinceramente, per questo dettaglio, non so se lo leggerei di notte. Ho in mente una certa scena xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto anche io Warm bodies e l'ho trovato molto carino, questo romanzo però è completamente diverso, con gli zombie più classici diciamo :D
      E hai assolutamente ragione, oltre a essere una storia di zombie, è una storia di crescita! Per quanto riguarda leggerlo di notte, non mi preoccuperei se fossi in te :) non è per niente pauroso!

      Elimina
  19. Sono venuta subito a leggere la tua recensione per capire di più questo romanzo. La trama è molto interessante, mi ispirava molto ma letta la tua recensione sono proprio incuriosita di scoprire la mentalità di questi personaggi e come si comportano con questi zombie.
    Non ho mai letto libri sugli zombie e non vedo perchè non iniziare, il post-apocalittico mi piace tantissimo quindi lo inserisco nella mia lunga wihlist!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son contenta di essere riuscita a stuzzicare la tua curiosità ancora di più allora :D
      Secondo me potrebbe sicuramente piacerti :)

      Elimina
  20. Inseguo questo romanzo da un bel po' di tempo! Ho letto recentemente Alice in Zombieland e Warm Bodies, e i due modi di trattare gli Zombie sono diversissimi ma interessanti entrambi!
    Sono perciò curiosissima di leggere come li ha interpretati e delineati Maberry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho letto entrambi, questo è ancora a sua volta molto diverso :D Maberry ha creato degli zombie in un certo senso tutti suoi!

      Elimina
    2. Ottimo, ora sono ancora più curiosa!!!! :D

      Elimina
  21. Il mio primo romanzo sugli zombie fu Alice in zombieland, bellissimo e ironico al limite dell'intelligenza, ma per me davvero pauroso. Da allora sono passata attraverso vari stadi della letteratura 'zombie' e poi ho trovato la trama di "Le avventure di Benny Imura" e PUM, amore a prima vista. La tua recensione non fa che confermarmi che sarebbe un libro davvero perfetto per me e dal'estratto letto su Amazon mi troverò sicuramente bene anche con lo stile di Maberry!! Sono curiosa anche di leggere di questo rapporto fra Tom e Berry e di vedere in prima persona il mondo post-apocalittico creato dall'autore! Eh sì, sono sicur che questa copertina influirà ben poco sulla sua lettura ormai per me, attesissima! Grazie della recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile di Maberry è davvero molto scorrevole e speciale secondo me :D
      Ti direi che questo non è tanto pauroso, però personalmente non mi ero spaventata nemmeno con Alice in zombieland quindi forse non sono affidabile per i tuoi canoni di giudizio della paurosità :P

      Elimina
  22. Devo dire che libri di zombie ne ho letti solo un paio finora.. ho bisogno di trovare nella storia qualche elemento che "alleggerisca" la situazione mostri orripilanti, il che può essere lo stile scorrevole, bei personaggi, storia e ambientazione originale.. insomma, qualcosa che lo caratterizzi bene! Penso che questa serie abbia del potenziale e non sia solo "ammazza e mangia cervelli", quindi credo gli darò una possibilità! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Alessandra, assolutamente :D secondo me Maberry gioca molto più sulla psicologia dei personaggi in quel contesto che sulla situazione zombie mostri orripilanti :3

      Elimina
  23. Sono sincera, dalla trama non mi aveva entusiasmata molto, forse anche perchè nono ho mai letto nulla di questo genere! Ma la tua recensione mi ha fatta ricredere, e vorrei tanto dargli un'occasione :D Quindi aggiungo anche questo in wishlist, e spero che possa stupire anche me :D

    RispondiElimina
  24. Mi sono sempre piaciuti i libri che parlano di Zombie o su epidemie che si diffondono tra le persone v.v Non conoscevo questo libro ma di sicuro va dritto in wish list!! Mi ispira tanto e sono contenta che ti sia piaciuto! Trovo sia questa cover che quelle dei seguiti molto particolari, mi piacciono!

    RispondiElimina
  25. Ciao Denise! Grazie per avermi fatto conoscere questo libro *-* messo già in wishlist! aaaah, voi blogger siete la mia rovina *-* :3 mi incuriosisce molto, ti farò sapere quando l'avrò letto! :D grazie ancora, un abbraccio!

    RispondiElimina