domenica 1 febbraio 2015

Amazing Authors » Febbraio


La Amazing authors è una reading challenge annuale ideata da me che ha lo scopo di far conoscere o riscoprire ai partecipanti gli autori più amati di sempre. Per info e iscrizioni, potete consultare il post introduttivo.

Buon pomeriggio lettori e buona domenica! Come procedono le vostre letture per la challenge? Siete soddisfatti? Ho visto che in molti siete riusciti a leggere almeno un libro degli autori eletti in gennaio, bravissimi! Pronti a scoprire i nuovi protagonisti di questo mese?

Vi ricordo che potrete comunicare le letture che farete per la challenge (con valutazione da 1 a 5, piccolo parere sul libro letto ed eventuale link alla vostra recensione) in questi post di recap. Dunque se nel corso del mese leggete un libro di uno degli autori eletti, dovete venire a lasciare un commento in questo post. Come specificato nel regolamento inoltre, potete consigliare anche un nuovo autore ogni mese a patto che leggiate almeno un libro per la challenge e per farlo potete sempre avvalervi di questo post. Poi nel post di marzo comunicherete i progressi e i consigli di marzo e così via. Se avete dubbi o domande, non esitate a chiedere!

‹‹ AVVISO IMPORTANTE ›› Volevo fare un appunto riguardo ai commenti che vi chiedo di lasciare per i libri letti. Purtroppo ho visto parecchi commenti davvero troppo troppo brevi e scarni. Non voglio essere polemica o rompervi le scatole, non chiedo che lasciate commenti lunghissimi e approfonditi, però almeno vorrei che i commenti avessero un minimo di significato e rilevanza per chi li legge quando va a consultare la pagina con i pareri. Quindi vi inviterei almeno a dire perché il libro vi è piaciuto oppure non vi è piaciuto. Se vi limitate a dire "Mi ha deluso" o "Molto bello" oppure a scrivere "Tizio e Caio riassumono la trama" è come se non commentaste affatto.
Non voglio prendermela con nessuno, sia chiaro, non è una cosa personale di certo e ripeto, non voglio forzarvi a scrivere papiri. Per intenderci prendo ad esempio il commento che ho lasciato io per Il richiamo del cuculo "Mi è piaciuto abbastanza, ho apprezzato soprattutto i personaggi creati dall'autrice, l'indagine però non mi ha coinvolto come avrei voluto e sono rimasta un po' delusa dal finale." Ecco come vedete non è lunghissimo né approfondito, ma almeno ho spiegato in breve cosa mi è piaciuto e cosa no.
Ci tengo a precisare che non accetterò più commenti che non abbiano un minimo di sostanza, sia perché sono inutili ai fini di consultazione, sia perché non lo trovo giusto nei confronti di chi si impegna a scrivere commenti validi.

Adesso veniamo a noi e ai vincitori dei sondaggi dello scorso mese. Questo mese abbiamo due uomini! Per il sondaggio random ha vinto di pochi voti John Green. Invece per il sondaggio a tema, ha stravinto Carlos Ruiz Zafón. Che ne pensate? Io ho sugli scaffali un paio di loro libri in attesa, dunque credo proprio che ne approfitterò! Di seguito provvedo a riportarvi una breve biografia e le opere di entrambi.

John Green
John Green, nato a Indianapolis il 24 agosto 1977, è uno scrittore, blogger e critico statunitense. Il suo primo romanzo, Cercando Alaska, gli è stato ispirato dall'esperienza fatta durante le scuole superiori, mentre il suo ultimo libro, Colpa delle stelle - che ha ottenuto un grande successo ed è arrivato sul grande schermo - gli è stato ispirato dalla sua esperienza lavorativa con bambini affetti da malattie mortali durante il periodo in cui ha lavorato come cappellano in un ospedale infantile. Green vive con la moglie Sarah e i due figli Henry ed Alice. A giugno di quest'anno uscirà nelle sale anche un film tratto da Città di carta.


Carlos Ruiz Zafón
Carlos Ruiz Zafón è uno scrittore spagnolo che vive a Los Angeles dove lavora come sceneggiatore. Nato a Barcellona nel 25 settembre 1964, ha iniziato la sua carriera negli anni novanta con una serie di libri per bambini e ragazzi - tra cui Marina e Il principe della nebbia - e ha esordito invece con la narrativa per adulti - pubblicando L'ombra del vento - nei primi anni 2000. L'ombra del vento ha ottenuto un grande successo che ha fatto decollare la carriera dell'autore, ha venduto più di otto milioni di copie nel mondo ed è stato tradotto in più di 36 lingue.



Cosa ne pensate di questi due autori? Avete già letto qualche loro romanzo? Ne leggerete qualcuno per la challenge? Io come vi accennavo, ho un paio di loro libri sugli scaffali - ovvero L'ombra del vento per Zafón, Cercando Alaska e Will ti presento Will per Green - dunque penso che questo mese ne approfitterò.

I libri più letti & Statistiche
In gennaio per la challenge sono state effettuate un totale di 35 letture dai partecipanti, 20 per la Rowking, 15 per King. I libri più letti in assoluto sono stati Il baco da seta e Il richiamo del cuculo di J.K. Rowling e le lettrici ad aver letto di più sono state progettofelice e valeriasullenuvole con tre libri a testa!


Per concludere il post, vi lascio i due sondaggi attraverso i quali sceglieremo i due autori che saranno protagonisti del prossimo mese. Come la volta scorsa, uno l'ho creato sorteggiando a caso i nomi tra quelli di tutti gli autori consigliati (X) per l'altro invece non c'è stato bisogno di fare sorteggi. Volevo utilizzare come tema autori italiani e in lista ce n'erano proprio dieci, quindi li ho inseriti tutti. Entrambi sondaggi sono a scelta multipla, quindi potete selezionare più di un autore che ha attirato il vostro interesse, ma vi pregherei di non selezionarne più di un massimo di quattro per sondaggio.

surveys & polls
online survey

In caso non ve ne siate accorti o non abbiate ancora avuto modo di consultarla, sappiate che ho creato la pagina recensioni & statistiche, sempre raggiungibile dalla barra di navigazione in alto. Per oggi è tutto, buona giornata e alla prossima!

64 commenti:

  1. Green e Zafon, proprio due autori di cui avevo intenzione di leggere qualche altra opera. Contentissima! :)

    RispondiElimina
  2. eccomi *^* sto mese ho fatto schifo, non sono riuscita a partecipare come avrei voluto per motivi e impegni personali. Mi piacerebbe dire che questo mese recupero, ma purtroppo non leggo Green. Ho letto di suo Will ti presento Will e mi è piaciuto, ma gli altri libri che ha scritto non mi ispirano. Di Zafon non ho nessun libro e non mi ispira particolarmente, quindi non so O_O tengo d'occhio i commenti degli utenti, magari mi deciderò a leggerne uno suo!

    RispondiElimina
  3. Sono molto contenta del risultato, Zafon è uno dei miei autori preferiti e per Green avevo giusto intenzione di leggere qualcosa di suo.

    RispondiElimina
  4. Di Zafon ho già letto Marina e L'ombra del vento e mi son piaciuti moltissimo entrambi. A casa ho Il gioco dell'angelo e potrei approfittarne, dato che è da tempo che volevo leggerlo!
    Di John Green ancora non ho letto nulla ma inizierò subito! :-)

    RispondiElimina
  5. Contentissima che sia uscito Green, me ne mancano 2 suoi da leggere e questa è di certo l'occasione giusta! Ho votato nel nuovo sondaggio e spero tanto che escano Moyes, Armentrout o Randall! *-*

    RispondiElimina
  6. Nel mese scorso ho fatto totalmente schifo, a causa di impegni e una odiosissima reading slump non ho partecipato e non ho letto assolutamente nulla. Spero di recuperare questo mese leggendo almeno un libro, di Green mi manca solo Teorema Katherine, mentre di Zafòn non ho letto nulla, ma ho tutti i suoi libri a casa, quindi potrei buttarmi su l'Ombra del Vento! incrociamo le dita :)

    RispondiElimina
  7. Zafòn è uno dei miei scrittori preferiti. Ho letto tutti i suoi romanzi e mi sono piaciuti moltissimo! *^* Di John Green, invece, mi sono fermata a Colpa delle stelle ma questo mese ho giusto in programma di leggere Will ti presento Will!!! *----*

    RispondiElimina
  8. Ho L'ombra del vento da secoli a casa e ancora non l'ho letto, perciò...a noi due! ;)

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono contenta siano usciti Green e Zafon! Per quanto riguarda Green ne approfitterò per leggere Cercando Alaska, mentre di Zafon ho letto quasi tutto...quindi non mi resta che leggere Il principe della nebbia! Buona lettura a tutti! Maria

    RispondiElimina
  10. Di John Green ho già letto tutto ^^
    Ma di Zafon ancora niente e proprio questa settimana mi ero detta che dovevo rimediare, perciò è perfetto!

    RispondiElimina
  11. Questo mese mi sono dedicata solo alla Rowling e mi dispiace aver lasciato indietro King, che sicuramente leggeró!
    Di Zafon ho letto “L'ombra del vento” e i due libri che lo seguono, mi sono piaciuti moltissimo, se riesco per questo mese mi piacerebbe leggere “Marina”.
    Di Green invece ho letto alcuni romanzi e mi ispira tantissimo “Il teorema di Catherine” vediamo un po' se riesco a leggere entrambi ^__^

    RispondiElimina
  12. Anche io sono molto contenta degli autori di questo mese! Di Green non ho ancora letto nulla e voglio rimediare, di Zafon ho l'imbarazzo della scelta, ed è un autore che finora non mi ha deluso :-)

    RispondiElimina
  13. Cavolo, questo mese, ahimè, non mi piace proprio...
    Per cui: valgono le riletture?
    Di Green ho già letto tutto, mentre di Zafon... forse me ne mancano uno o due (dipende da quanti ne sono usciti negli ultimi anni...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, non c'è problema! Vanno bene anche le riletture :)

      Elimina
  14. Mi sento in parte presa in causa dalla piccola "nota" sui commenti, per averne lasciato uno breve anch'io per il mese scorso ( per l'appunto tizio e caio riassumono la trama). Dovresti sapere che solitamente il mio problema è l'opposto, e ho sempre dovuto "abbreviare". Ma non ho tirato troppo per le lunghe su Harry Potter, di cui nonostante le riletture ho scelto di non scriverne nemmeno le recensioni sul mio blog :) un caso personale e singolare, diciamo. Che ho voluto comunque far notare, perché non venga preso come mancanza di rispetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì tranquilla infatti il tuo era un caso un po' particolare perché è vero che HP lo conosciamo tutti :3 l'ho solo preso come esempio perché qualunque sia il libro sarebbe carino dire anche qualcosina di più... ma di certo il tuo era il caso meno grave e più comprensibile diciamo :3 comunque non è successo niente eh U.U l'ho solo fatto presente per il futuro, non volevo rompere le scatole a nessuno <3

      Elimina
    2. Figurati Deni sono la prima a cui non piacciono i commentini scialbi! Solo che sentendomi presa in causa ricordandomi del mio commento precedente volevo far sapere la mia XD

      Elimina
  15. Sono davvero entusiasta di questa scelta. Adoro sia Green che Zafon. Questa è un'ottima opportunità per poter aprofondire la conoscenza con questi due scrittori

    RispondiElimina
  16. Innanzitutto sono onoratissima di essere stata una delle due lettrici ad aver letto più libri nel primo mese. Erano, in effetti, tra i miei autori preferitissimi.
    Questi di febbraio, invece, ahimè, non mi piacciono proprio.
    Di Zafon ho letto L'ombra del vento, che ho trovato lento e abbastanza noioso, per quanto ben scritto. L'idea di leggere un altro suo libro mi sconforta, al massimo leggerò Il principe della nebbia, ma solo perchè ha 200 pagine e ma la caverò rapidamente, senza togliere eccessivo tempo a letture che mi stanno più a cuore.
    Di Green invece, scusatemi, ma non ho intenzione di leggere nulla. Da quello che leggo, tra recensioni online, si tratta di un genere che proprio non sopporto, un "Moccia Americano" (e adesso so che mi tirerò dietro insulti di ogni tipo). Forse dipende anche dalla fascia di età, ma in questo periodo mi intrigano libri un pò diversi. Scusate.
    Quindi, penso che per questo mese non potrò ripetere i risultati di gennaio.

    RispondiElimina
  17. mm non so come definire questo mese perché finalmente leggerò qualcosa che volevo realmente leggere (i libri di Green: Will ti presento Will e Cercando Alaska), ma allo stesso tempo c'è Zafon del quale non ho nessun libro e non mi convince nemmeno tantissimo!
    By the way ho votato, però per l'autore italiano non so, non mi piacciono quindi ho votato "ad intuito" AHAH

    RispondiElimina
  18. Onoratissima anche io di essere una delle due lettrici ad aver letto più libri a gennaio ^_^ effettivamente adoro sia la Rowling che King!
    ...spero di riuscire a fare bene anche per questo secondo mese...anche se effettivamente in questo caso sarà più difficile, di John Green ho letto solo colpa delle stelle, mi è piaciuto e spero di poter apprezzare anche gli altri suoi libri, penso che leggerò Cercando Alaska. Di Zafròn non ho mai letto nulla e non mi ispira per niente, proverò con L'ombra del vento, spero mi faccia cambiare idea e riesca a conquistarmi!
    Ora vado a votare per gli autori del mese prossimo! ;)

    RispondiElimina
  19. Questo mese ho cominciato la lettura della Rowling ma un po' per l'esame, un po' perchè il libro nelle prime pagine è molto noioso, non l'ho terminato in tempo per la reading! Sno stat forutnata per febbraio invece, amo Zafone di lui ho letto quasi tutto, quindi probabile che farò una rilettura. Di Green ho amato Cercando Alaska mentre se l'è cavata con tre stelle per Colap delle stelle che non ho amato tantissimo. Mi aspettavo di più, speriamo in bene *-*

    RispondiElimina
  20. Nuovo mese nuove letture!!!!!Di Green non ho mai letto niente, quindi penso che mi butterò su Colpa delle stelle, mentre di Zafròn ho letto solo L' ombra del vento e mi è piaciuto molto. Questo mese ho deciso di leggere Marina vediamo se mi conquisterà!
    Un bacio a tutti e buone letture!Rosa

    RispondiElimina
  21. Questo mese leggerò un po' meno per la challenge. Possiedo un libro di Zafon L'ombra del vento e leggerò quello per continuare a rispettare il "non-shopping" che mi sono auto-imposta.
    Mentre di Green non ho niente, non leggerò niente anche perché non mi va proprio, ammetto che ne ho un po' le scatole piene di questo autore xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi con l'unico aggiornamento per questo mese. Ho letto L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon.
      Ora sono curiosa di vedere che autori verranno fuori per il prossimo mese *_*

      Elimina
  22. Ciao Den!! Eccomi con la prima lettura: ho letto Will ti presento Will di John Green e David Levithan. Dò a questo romanzo una valutazione di 3/5 e mezzo.
    Inizialmente lo stile e l'impostazione del romanzo mi hanno fatto un po' storcere il naso, in particolare per il linguaggio che gli scrittori hanno deciso di usare; a circa metà libro però la questione stile è passata totalmente in secondo piano e mi sono fatta coinvolgere totalmente dalla storia. I personaggi sono tutti adorabili e riescono a crescere e maturare nell'arco di duecento pagine e il lieto fine è assicurato.
    La recensione sul blog sarà pronta nei prossimi giorni, ma ci tenevo a lasciare il mio commento "a caldo" appena finito il libro!

    RispondiElimina
  23. Ciao! Ecco che arrivo anch’io con la prima lettura di febbraio!
    Il Palazzo della mezzanotte – 4 stelline
    Una Calcutta dall’atmosfera magica e inquietante e il fuoco implacabile che tutto distrugge (ma purifica anche) sono i veri protagonisti di questo romanzo , nel quale ho ritrovato con immensa gioia lo stile ricco e barocco dello spagnolo Ruiz Zafon, che ogni volta sa tenermi avvinghiata fino all’ultima pagina. Forse però questa volta non sono riuscita ad arrendermi completamente alla parte fantastica e “impossibile” del romanzo, che mi è sembrata troppo forte e in alcuni punti un po’ stiracchiata. Forse se l’avessi letto da ragazzina avrei potuto soprassedere, ma adesso no. E questo è l’unico motivo per cui non ho dato 5 stelline.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cavolo, ho dimenticato di consigliare l'autore... sono ancora in tempo? :-) se sì, dico Jo Nesbo!

      Elimina
  24. Ciao Deni aggiorno con la lettura per l'autore di questo mese
    Libro letto: Il principe della nebbia - Carlos Ruiz Zafón
    Commento: Quando si scende a patti con il diavolo è impossibile riaffiorarne senza perdere qualcosa. E le creature degli inferi, se chiamati così, hanno un loro perché. Lo spiega perfettamente Zafón con il suo romanzo, dove per la prima volta la nomina a "principe" non porta ad un personaggio fiabesco e dal cavallo bianco, ma ad un demonio degli inferi, in grado di esaudire desideri in cambio di un pegno. Si narrano storie a cui è difficile credere, ma tali storie possono non essere solo storie. E a farci i conti è la curiosità di Max, insieme alla sorellina Alice e il nuovo conosciuto Roland.
    Un romanzo avvolto da una grandissima nebbia di magia, incredulità, fantasia e talvolta pura paura. Ma con una storia incredibile e difficile da dimenticare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Cliccato prima del tempo*
      Valutazione: 4 stelline
      Autore consigliato: Jandy Nelson

      Elimina
  25. Ciao,
    eccomi con il secondo libro per febbraio:
    TEOREMA CATHERINE
    3 STELLINE E MEZZO
    Ero un po’ prevenuta nei confronti di John Green, avevo il timore di ritrovarmi con una sciocca storiella adolescenziale che mi avrebbe fatto storcere il naso, ma al tempo stesso ero curiosa di affrontare questo autore così “alla moda”. Non avevo molte aspettative, e forse per questo il libro mi è piaciuto abbastanza: è sì una storia adolescenziale, e quindi forse non ho più l’età per amarla alla follia, ma non è affatto sciocca. Ho apprezzato sia lo humor dell’autore, sia il modo garbato e leggero con cui accompagna ogni “mollato” verso la consapevolezza che ogni storia lascia qualcosa, che nulla è definitivo e che tutto si può superare, se affrontato nel modo giusto. Mi sono molto divertita anche con l’appendice che spiega, appunto, il teorema Catherine. Un libro leggero, ma originale e simpatico.

    RispondiElimina
  26. Ciao, arrivo con la prima lettura: Teorema Catherine di John Green. Voto 4,5 *
    Commento: Questo libro è divertente, fa ridere dall'inizio alla fine. Avendo già letto colpa delle stelle e cercando Alaska mi aspettavo il colpo di scena tragico da un momento all'altro invece (e direi stavolta per fortuna) niente. E' un libro scorrevole e leggero che comunque in perfetto stile dell'autore tratta tematiche relative all'adolescenza con humor e spensieratezza. Ho adorato le note, di solito infastidiscono, invece hanno reso il libro ancora più divertente. I personaggi come sempre sono fantastici e anche se non sono proprio una matematica, ho apprezzato anche le varie formule del teorema. Assolutamente da leggere
    Spero vada bene così, altrimenti dimmelo che cerco di farlo meglio, grazie

    RispondiElimina
  27. Riletto, a spizzichi e bocconi, 22/11/ '63 di Stephen King. Lo avevo letto l'anno scorso nello stesso periodo e le impressioni sono pressocché le stesse:
    Una caratteristica dello stile di King che mi è saltata agli occhi sin dalle prime frasi e mi preme di sottolineare, è la rudezza: sembra quasi che vada di fretta e voglia spiegarti la situazione in maniera concisa, in modo tale da assicurarsi che tu abbia capito perché non ha tempo da perdere per un'eventuale replica. Mi ha fatto piacere ritrovare l'immediatezza di espressione, anche quella dei sentimenti; senza quelle perifrasi, quei giri di parole inutili e disgustosamente smielati, beh, si sta decisamente meglio, a riprova che una coppia può essere ugualmente una delle più romantiche della letteratura contemporanea facendo a meno di insulsaggini varie tipiche dei noti NA e YA dell'ultimo periodo. Bellissimo, davvero.

    Sto anche leggendo "Marina" di Zafon ed al momento fila liscio come l'olio; speriamo bene!

    RispondiElimina
  28. Ciao Denise! Eccomi con la prima lettura di febbraio, ho letto Cercando Alaska di John Green, mi è piaciuto moltissimo...lo stile di Green è fantastico, sa scrivere e sa far riflettere...e questo libro da diversi spunti per riflettere, si parla di amicizia, di amore, di prime volte, di ultime parole, di religione, ma anche di paura, di tristezza e di dolore.
    Ho amato tutti i personaggi, in primo luogo il protagonista, Miles (Ciccio) e poi Il Colonnello e Takumi...e per ultima Alaska, nonostante il suo essere così complicata.
    Voto: 4 stelline e mezzo!
    Qui la mia recensione: http://leggendo-viaggiando.blogspot.it/2015/02/recensione-cercando-alaska-di-john-green.html
    Autore consigliato: Veronica Roth (non ho mai letto niente di questa autrice...sarà la volta buona?) ^_^

    RispondiElimina
  29. Finito Marina e mi è piaciuto abbastanza, diversamente da L'ombra del vento che non mi aveva preso molto.
    Ecco il commento, estrapolato dalla recensione a questo link : Una narrazione fluida che tiene incollati alle pagine e fila via liscia come l'olio grazie ad un ritmo incalzante che non riesce a contenere, sebbene provi ad opporre resistenza con capitoli brevi e concisi, l'inesorabile corsa verso un'inevitabile conclusione.
    A presto!

    RispondiElimina
  30. Ciao! Eccomi con il primo libro di febbraio.
    Il prigioniero del cielo di Zafon:
    Voto: 3 stelline

    Il libro si divide in cinque parti.
    La prima l'ho trovata lentissima e ci ho messo giorni a leggere pochi capitoli.
    Dalla seconda in avanti, poi, la storia si è fatta interessante, la trama ha preso un suo senso, il libro si è velocizzato, e finalmente sono entrata nella storia.
    Però lo stesso, arrivata alla fine mi è sembrato come se la trama che si era andata a costruire crollasse all'improvviso, senza dare tutte le risposte agli interrogativi che mi si erano formati.

    La scrittura di Zafon risulta, però, come sempre molto scorrevole, i caratteri ben definiti.
    Ma quando si tratta di Zafon non ci si può che aspettare questo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come autrice consiglio la Perkins, che personalmente adoro!

      Elimina
  31. Ecco la mia lettura :)
    'Città di carta' di John Green
    Voto: 4 stelle
    Commento: Non ai livelli di Cercando Alaska, ma nonostante le somiglianze tra i due romanzi in fondo credo che siano diversi e belli entrambi a loro modo. E' un romanzo sull'adolescenza e sulle persone sensibili, e per questo l'ho apprezzato.

    RispondiElimina
  32. Ciao ^o^
    Ecco la mia lettura del mese:
    "Teorema Catherine" di John Green
    Voto: 3 stelle e 1/2
    Libro carino, a tratti divertente, ma sinceramente non mi ha presa granché. Ammetto che la parte matematica è stata interessante e le note a pie pagina divertenti e istruttive, ma mi aspettavo qualcosa di più.

    RispondiElimina
  33. La mia lettura del mese è Città di carta, di John Green. Voto 5 stelle. Commento: Non so come faccia Green, ma trovo i suoi romanzi quasi delle poesie. Ti fa entrare nei personaggi e nei loro mondi con delicatezza e forza insieme. In questo caso belle frasi e riflessioni importanti fanno da sfondo a una storia molto delicata e profonda, un viaggio alla scoperta degli altri ma soprattutto di noi stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come consiglio di nuovo autore scelgo Elizabeth Gaskell

      Elimina
  34. arrivo anche con l'altro autore del mese. Ho (finalmente) letto "L'ombra del vento" di Zafon. Voto 2* Commento:
    Mi spiace, a me non è piaciuto per niente. Ho faticato, faticato e ancora faticato a finirlo, con la speranza che prima o poi si sarebbe ripreso, visti i commenti e le recensioni entusiastiche che avevo letto. Avevo aspettative altissime per questo libro e così è stata una delusione grandissima. Non mi è proprio piaciuto lo stile di Zafon, in una sola parola noioso. I personaggi non mi sono piaciuti, Daniel l'ho trovato insopportabile, forse solo un po' Carax, ma alla fine. La storia invece mi è sembrata originale e interessante, quello che proprio non riuscivo a farmi interessare è proprio quello per qui è così famoso questo libro: l'ambientazione. La sua Barcellona del dopoguerra l'ho trovata cupa e per niente affascinante. In sostanza per me è stata una delusione, non ho proprio apprezzato l'autore, dubito che leggerò altro suo.
    Credo di dover ancora indicare l'autore scelto per questo mese: Charlotte Link

    RispondiElimina
  35. Finito Città di Carta di Green. Voce fuori dal coro, l'ho trovato una mezza fotocopia di Cercando Alaska e, sebbene quest'ultimo l'abbia amato e detenga tutt'ora il titolo di preferito dell'autore, la cosa non mi è piaciuta granché. A parte il finale e le belle frasi, niente più. Tutto fumo e niente arrosto.
    Allego il link alla recensione:
    http://therestlessreadersroom.blogspot.it/2015/02/recensione-citta-di-carta-di-john-green_23.html

    RispondiElimina
  36. Eccomi con il primo libro (e penso l'ultimo di questo mese visto che di Green ho letto tutto!) :)
    Ho letto L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon e devo dire che ha superato alla grande le mie aspettative! Si è rivelato un libro ricco di emozioni, con una storia che ti travolge dalla prima pagina e con dei personaggi assolutamente indimenticabili! Non scorderò mai quanto ho amato Julian e la sua storia tenebrosa! Rileggerei questo libro all'infinito perché Zafon è un genio e L'ombra del vento è davvero speciale. Gli ho dato 5 stelle e sono tutte ben che meritate.
    La mia recensione completa la puoi trovare qui :)

    RispondiElimina
  37. Ciao! Ce l'ho fatta! Ho finito la seconda lettura del mese, secondo autore eletto, Carlos Ruiz Zafòn...sono finalmente riuscita a leggere L'ombra del vento. Avevo un po' di riserve su questo libro e questo autore, non so come mai ma proprio non mi ispirava. Grazie alla AARC se finalmente sono riuscita a leggere questo libro. A me è piaciuto molto, è vero forse in alcune parti un po' lento, ma davvero struggente, mi sono piaciute le atmosfere romantiche di una Barcellona appena uscita dalla guerra...e soprattutto i personaggi che si incontrano via via tra le pagine del libro. Primo fra tutti Fermin Romero de Torres, con le sue interminabili chiacchiere e perle di saggezza! Quindi voto: 4!!!! E qui la mia recensione: http://leggendo-viaggiando.blogspot.it/2015/02/recensione-lombra-del-vento-di-carlos.html

    RispondiElimina
  38. Eccomi con altre due letture :
    - Il gioco dell'angelo | voto 5/5
    Un libro estremamente avvincente e magistralmente ben scritto! Zafon sa dipingere con pochissime pennellate una Barcellona cupa e misteriosa, assolutamente diversa da quella a cui siamo abituati, ma a modo suo ancor più bella! I personaggi non sono mai totalmente buoni o totalmente malvagi, sono contraddittori come le persone vere, e il mistero che pervade le vicende narrate ti tiene col fiato sospeso fino alle ultime pagine! Bellissimo, intenso e da rileggere presto!! *.*
    Link alla recensione

    - Cercando Alaska | voto: 4/5
    Credo che con Green mi fermerò qui, perché penso che questo sia il suo miglior romanzo e non vorrei rovinarmi il ricordo leggendo qualcosa di meno valido ;)
    Ho apprezzato tantissimo questa lettura, nettamente migliore di Will ti presento Will: qui la scrittura scorre fluida e spontanea e i personaggi sono davvero adorabili! Green tocca svariati temi scomodi, ma lo fa con una delicatezza e una maturità encomiabili. Consigliato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio consiglio per questo mese è Anne Rice

      Elimina
  39. Ciao!! Sempre tardi ma arrivo!!
    Ho letto per questo mese John Green e il suo "Colpa delle Stelle". Voto 2e1/2

    Dopo Will ti presento Will ero fiduciosa, non può aver scritto qualche cosa di peggio :-/, così mi sono buttata sul suo libro più famoso, vinto ad un Giveaway. Mi dispiace, so di andare contro al mondo...ma proprio non mi è piaciuto. Lo stile è scorrevole, quindi si fa leggere senza problemi. E' colloquiale, tanti dialoghi tra ragazzi di sedici anni, quindi, per carità, mai noioso. Ma la storia proprio non sta in piedi. Un viaggio ad Amsterdam per inseguire uno scrittore sociopatico, la loro fissa per quel libro, i loro discorsi strampalati di fronte al televisore giocando alla guerra, Il povero Isaac, dl quale non ho capito il ruolo. Insomma mi ha innervosito un po' tutto. Mi hanno consigliato di leggere "Cercando Alaska". Per ora devo cambiare genere, poi magari ci farò un pensierino.

    Il mio consiglio del mese è: Stefania Bertola

    Baci, Salvia

    RispondiElimina
  40. Ciao, in questo mese sono riuscita finalmente a leggere L'ombra del vento, cosa che, senza successo, avevo già tentato di fare in passato. Devo ammettere che all'inizio, e per inizio intendo il primo centinaio abbondante di pagine, ho ritrovato le stesse difficoltà che avevo incontrato tempo fa, tra sbadigli e pezzi riletti, perché avevo dimenticato certi intrecci, non nascondo che avrei voluto di nuovo chiudere il romanzo e lasciar perdere Zafon. Per fortuna non mi arrendo alla prima difficoltà! Domenica mi ci sono messa d'impegno e sì, la storia ha svoltato. Pagina dopo pagina mi sono lasciata trascinare nel vortice di un mistero doloroso che trova la sua soluzione solo (quasi) alla fine.
    Quasi quasi mi sono commossa, per la purezza di Daniel, la passione per i libri, gli amori difficili che a volte finiscono bene, a volte no.
    Do al libro 4 stelline, non 5 solo per l'inizio per me un po' ostico.

    La recensione ancora non l'ho scritta, ma appena lo farò lascerò il link.

    L'autore che mi piacerebbe leggere insieme è Elena Ferrante.

    Buona giornata e buone letture a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il post: http://scarabocchidipensieri.blogspot.it/2015/02/lombra-del-vento-carlos-ruiz-zafon.html

      Elimina
  41. Ho letto: Il seggio vacante della Rowling.
    Voto: 2 stelline

    Non so bene come definire questo libro, nè so dire se mi sia piaciuto o no...
    In alcune parti lmi è piaciuto abbastanza, ma per la maggior parte del libro l'ho trovato noioso, molto noioso, persino, e non riuscivo ad andare avanti!
    Questo continuo scambio di punti di vista fra tutti i personaggi di questo paese mi ha irritato parecchio, soprattutto contando che il 90% delle volte non facevano altro che spettegolare!

    Diciamocelo: due stelle solo perche è la Rowling...

    Credo di averlo già detto e lo ripeto: che la Rowling torni a scrivere fantasy e libri per ragazzi, perchè nè questo nè i gialli di Cormoran Strike mi hanno convinto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te per il fantasy, secondo me è lì che dà il suo meglio! C'è da dire però che se non è disposta a scrivere altri libri relativi al mondo di Harry - anche dei prequel sarebbero carini - sarebbe comunque piuttosto complicato per lei scrivere una storia nuova fantasy partendo da zero >.< sarebbero troppe alte le aspettative dei lettori e farsi venire in mente un'altra idea geniale come quella di Harry... sarebbe un miracolo :D

      Elimina
  42. Ciao, per rifarmi dalla delusione di Zafon, ho riletto "Colpa delle stelle" di John Green. Voto 5*
    Commento: Avevo paura a rileggere questo libro perchè l'anno scorso quando l'ho letto per la prima volta l'ho trovato bellissimo, un capolavoro e credevo che potesse non piacermi più così tanto. Per fortuna non è stato così. Lo stile di scrittura di John Green per me è scorrevole e anche divertente, ha un'ironia brillante anche parlando di argomenti così seri e tristi come la malattia e la morte. E' forse proprio questo che mi è piaciuto così tanto, l'affrontare tranquillamente e col sorriso una questione così delicata e quasi tabù. Con in più le emozioni dell'adolescenza. Ribadisco che secondo me non è un libro che parla del cancro, la malattia è solo una condizione.
    Non so se mi sono spiegata o se valgono le riletture, a me ha fatto comunque bene rifarla.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, secondo me ti sei spiegata molto bene! Anche io ho adorato quel libro :3
      Ah e per le riletture non c'è problema, valgono!

      Elimina
  43. Arrivo anch’io con la rilettura del Seggio vacante della Rowling che non ero riuscita a inserire a gennaio ma che mi è venuta voglia di riprendere. Ho letto che a molti non è piaciuto questo romanzo, io invece l’ho adorato sia la prima volta sia questa seconda. È vero, è un po’ corposo, è un romanzo corale e i personaggi hanno tutti i loro difetti e le loro piccolezze, quindi non ci si “dovrebbe” affezionare a nessuno, ma proprio l’umanità che abita Pagford a mio avviso è la forza di questo libro. I personaggi sono la dimostrazione di come la Rowling sia un’ottima conoscitrice dell’animo umano, con le sue meschinità ma anche con la capacità di alcuni di comprendere i propri errori e di rimediare. A chi l’ha letto sembrerà forse strano, e non voglio spoilerare nulla, ma mi è piaciuto molto il personaggio di Samantha. Voto: 5 stelline.

    RispondiElimina
  44. Ciaoooo, arrivo proprio all'ultimo ma eccomi qui. Purtroppo sono riuscita a leggere solo un libro per questo mese, spero di rifarmi con il prossimo. Il libro in questione è stato Teorema di Catherine di John Green.
    A differenza degli altri libri di questo autore, «Teorema di Catherine» è quello che ho trovato meno brillante. È un libro divertente, leggero e scorrevole con dei personaggi che non si possono non trovare simpatici. Hassan e le sue battute, Lindsey e la sua finta spalvederia e Colin con il suo teorema, un gruppetto con cui sono entrata in sintonia anche se non mi rispecchiavo in nessuno in particolare.
    Ho trovato le note e la matematica, contenute in questo volume davvero divertenti; devo dire che è stata la matematica più esilarante che abbia mai affrontato. In tutto questo gli ho dato quattro stelline perché gli mancava qualcosa che non lo metteva in pari con gli altri romanzi di Green.
    Per la mia recensione puoi andare QUI
    Ciaooooo ^_^

    RispondiElimina
  45. Ecco la mia lettura del mese, Cercando Alaska di John Green!
    Voto: 5 stelline
    Commento: anche stavolta ho amato tutto ciò che ha scritto, ho riso, ho riflettuto e ho adorato ogni personaggio per il suo modo di essere unico e speciale. Non so come riesca trasformare una storia abbastanza semplice in poesia, ma spero che continuerà a farlo ancora e ancora!
    Recensione qui: http://my-lovely-addictions.blogspot.it/2015/02/recensione-cercando-alaska-di-john-green.html

    RispondiElimina
  46. Eccomi con la mia terza e ultima lettura del mese!
    Ho divorato TEOREMA CATHERINE di John Green.
    Voto: 3 stelline e 1/2.
    Il libro mi è piaciuto, divertente e scorrevole, ma sicuramente non all'altezza di Colpa delle stelle e Cercando Alaska.
    Ho apprezzato anche io la simpatia dei personaggi, soprattutto Hassan e ho trovato interessanti e divertenti anche tutte le curiosità e gli anedotti inserite nel libro...e poi le note matematiche e non completano il libro rendendolo ancor più particolare ed originale...

    RispondiElimina
  47. Io avevo letto CERCANDO ALASKA di John Green ancora quest'estate e l'avevo trovato molto carino, all'epoca gli avevo dato se non ricordo male 5 stelle (ripensandoci adesso forse l'ho un po' troppo sopravvalutato), però mi sa che non vale come lettura di febbraio XD Posso dire comunque la mia? E' un romanzo carino rivolto per lo più ad un pubblico giovane con una morale abbastanza evidente adatta appunto ad essere compresa anche dai più giovani (o almeno è questo l'intento, credo io).
    Simpatico e divertente a tratti, è stata per me, all'epoca, una lettura piuttosto piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa :) certo che puoi dire la tua :D
      Io Cercando Alaska ce l'ho nella pila da leggere... avrei voluto leggerlo in febbraio, ma L'ombra del vento mi ha portato via un'infinità di tempo e non sono riuscita a leggerlo... spero di riuscire a farlo al più presto :3

      Elimina
  48. Ho letto Il principe della nebbia di Carlos Ruiz Zafòn, e qui puoi trovare la mia recensione: http://pickmechoosemereadme.blogspot.it/2015/02/recensione-il-principe-della-nebbia-di.html
    Il libro mi è piaciuto e soprattutto ha soddisfatto le mie aspettative. Certo, lo stile era un po' acerbo e forse diretto perlopiù ad un pubblico molto giovane, ma si riconosce l'immancabile impronta della mano che ha poi scritto l'ombra del vento. Si ritrovano le atmosfere misteriose e magiche e le vite dei personaggi si scoprono sempre più intrecciate con l'avanzare della storia. La trama è tutto tranna che statica e in poche pagine si alternano momenti di panico, ansia, inquietudine, divertimento e mistero!

    Per quanto riguarda Green ho letto Will ti presento Will, ed è stata una lettura molto divertente e spensierata, da un lato forse più leggera di altri suoi romanzi come Colpa delle stelle o Cercando Alaska, pur scegliendo di trattare un tema molto importante e complesso. Forse è questa combinazione di semplicità e valore che lo rende degno di tre stelline e mezzo! Unica pecca: preferisco il John Green che scrive da solo, questo mescolarsi del suo stile con quello di David Levithan mi è sembrato un po' poco omogeneo!


    Mi sembra di capire che le autrici del mese prossimo saranno zia Maggie e Cecilia Randall... Soooo excited! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ho appena pubblicato il nuovo post :3
      Guarda, come da regolamento... le letture per il mese in corso bisogna segnalarle entro il mese in corso, perché sono valide alla data dei commenti >.<
      Quella di Zafon posso considerartela di febbraio per questa volta visto che hai pubblicato la recensione più di dieci giorni fa... ma Green no, mi spiace...
      Cerca di ricordarti di venire ad aggiornare in tempo le prossime volte :)

      Elimina
    2. Ah e per Green mi serve il rating ^^

      Elimina
    3. Ho letto l'email giusto un secondo fa, grazie mille! In realtà Will ti presento Will l'ho finito ieri quindi comunque non sarebbe stato valido :) Per il rating gli ho dato 3 stelline e mezza ^^

      Elimina