mercoledì 21 settembre 2016

Recensione "A court of thorns and roses"
~ ACOTAR ~ Sarah J. Maas

Buongiorno lettori, come state? Ebbene sì, sono ancora viva e vegeta. Stanca e straimpegnata, ma sempre qui a tenervi compagnia quando posso. L'esperienza dell'escape room di cui vi avevo parlato venerdì si è rivelata davvero bellissima, tant'è che abbiamo deciso di tornarci la prossima settimana per cercare di completare il gioco (siamo già riusciti a fare un bel 60%).
Oggi voglio parlarvi di A court of thorns and roses di Sarah J. Maas, l'apprezzatissima autrice della serie Il trono di ghiaccio. Di questo romanzo, al momento inedito in Italia, ve ne avevo già parlato tempo fa in uno degli appuntamenti della rubrica The english corner. La trama di questo primo volume della serie è una sorta di rivisitazione della storia de La bella e la bestia. So che storcerete il naso quando vi dirò che la serie è composta da ben sei libri. Immagino che vi sembreranno tantissimi, ma in realtà dovete sapere che si tratta di due trilogie con personaggi diversi ambientate nello stesso mondo che sono state racchiuse sotto allo stesso tetto. Bando alle ciance, vi lascio al mio parere!



A court of thorns and roses
Sarah J. Maas
Romanzo inedito in Italia
Editore Bloomsbury ● Pagine 420
Cartonato 15,72 € ● Brossura 8,34 € ● Ebook 5,20 €

Trama: La sopravvivenza di Feyre dipende esclusivamente dalla sua abilità di cacciare e uccidere - la foresta in cui vive è un luogo infido e freddo durante i lunghi mesi invernali. Così, quando avvista tra gli alberi un lupo che dà la caccia a un cervo, non riesce a resistere all'impulso di lottare per avere la meglio. Ma per farlo, è costretta a uccidere il predatore e uccidere qualcosa di tanto prezioso le costa un prezzo molto alto... Trascinata in un regno magico e incriminata per aver ucciso una creatura fatata, Feyre scopre che il suo carceriere, il volto sempre nascosto dietro una maschera di gioielli, nasconde molto più di quel che i suoi occhi verdi e penetranti potrebbero suggerire. La presenza di Feyre a corte è severamente sorvegliata, e lei inizia a capirne il motivo mentre i sentimenti ostili che nutre nei suoi confronti si trasformano in passione, rendendo quel luogo ancora più pericoloso. Feyre sarà costretta a lottare per spezzare un'antica maledizione altrimenti rischia di perderlo per sempre.


Recensione
Feyre ha soltanto diciannove anni, eppure già porta sulle spalle un fardello piuttosto pesante. Sua madre è morta quando lei era poco più che una bambina e l'attività di suo padre, che un tempo era considerato un ricco e facoltoso mercante, è andata in malora soltanto pochi anni dopo, prendendosi anche la parte migliore di lui.
Da allora è sempre stato compito di Feyre occuparsi di lui e delle sue sorelle. Tutti in casa sanno che, se non fosse per lei e per le sue battute di caccia, morirebbero di fame, eppure non fanno molto per mostrarle la loro gratitudine.

Quando un giorno, con l'inverno alle porte e il freddo fin dentro alle ossa, Feyre si trova di fronte uno strano grosso lupo, resta per un attimo interdetta. L'animale la scruta con occhi quasi umani, facendole venire il dubbio che possa trattarsi di una Creatura Fatata e non di un semplice lupo. Feyre conosce la legge delle fate, eppure è consapevole che, se decidesse di scoccare la freccia, riuscirebbe a sfamare la sua famiglia per settimane, così cede alla tentazione.

Nel giro di pochi giorni, proprio quando Feyre si era quasi convinta di essere al sicuro, una Creatura Fatata col volto coperto da una maschera, arriva a bussare alla sua porta per reclamare la sua vita. Per via dell'omicidio commesso, Feyre sarà obbligata a dire addio alla sua famiglia e a trascorrere il resto dei suoi giorni oltre il Muro, nel regno delle fate.

Mi ci è voluto un po' per decidermi a riprendere in mano questo libro che avevo messo da parte perché iniziato in un periodo in cui richiedeva più attenzione di quella che potevo dargli, ma alla fine posso dire che ne è proprio valsa la pena. Abituarsi all'inglese non proprio semplice di Sarah J. Maas non è stato facile, ma grazie alla gavetta fatta con altri romanzi in lingua, si è rivelato meno arduo del previsto e mi ha regalato grande soddisfazione.

La trama di ACOTAR - acronimo con cui è meglio noto A court of thorn and roses - è parecchio ricca e complessa e, le poche righe introduttive che ci ho messo tanto a mettere insieme, non sono che una piccolissima parte. Si tratta di un romanzo lungo e corposo, che ha tanto da regalare e che riserva parecchie sorprese.

Nonostante mi sia molto piaciuto ACOTAR non si è rivelato comunque un romanzo privo di difetti. Ho trovato infatti la prima parte fin troppo lenta e descrittiva, a tratti anche un po' monotona e ripetitiva. Per fortuna poi, è arrivata la seconda che, in un crescendo di eventi inaspettati ed emozioni, è riuscita a conquistarmi e a mettere in luce tutti i grandi pregi della storia.

C'è poco da fare, Sarah J. Maas è riuscita a mettermi nel sacco anche questa volta. E sapete qual è la cosa bella? A detta dei lettori, sembra che addirittura il secondo romanzo della serie, sia migliore del primo e personalmente non vedo già l'ora di iniziarlo. Spero vivamente che questa serie approdi nelle librerie italiane, che sono senz'altro colme di libri di gran lunga meno meritevoli.



A court of thorns and roses di Sarah J. Maas
  1. A court of thorns and roses, 2015
  2. A court of mist and fury, 2016
  3. Inedito, 2017
  4. Inedito
  5. Inedito
  6. Inedito

22 commenti:

  1. Proprio ora della Maas sto per iniziare Throne of Glass. Spero che mi piaccia, così da poter leggere anche questo romanzo. Sono praticamente terrorizzata XD Tutti lo idolatrano, quindi so che potrebbe essere magnifico ma potrei trovarlo anche orribile :( Ho ricevuto molte soddisfazioni con gli ya ma anche molti schiaffi letterari.

    Comunque, sono d'accordo con l'approdo in Italia. Se magari non storpiassero titoli e copertine >.> Proprio di recente ho letto moltissimi e belli/piacevoli ya che in Italia ancora non hanno visto la luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto le novelle prima? *o*
      Comunque io ai tempi ci andai con piedi di piombo perché la trama non mi convinceva... poi me ne innamorai :D

      Eh lo so, in Italia spesso puntano a fare le vendite grosse piuttosto che alla qualità di ciò che pubblicano... è un vero peccato... proprio per questo ho iniziato a leggere in lingua >.<

      Elimina
  2. A me non attira per niente, poi ne sento parlare TROPPO, che ansia. Magari prima o poi cambio idea, appena riesco a leggere in lingua, hahah, ma ci sto lavorando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah capisco benissimo la sensazione :D
      Eh, per leggere in lingua questo bisogna prima fare taaanto esercizio con altri libri con una scrittura meno complessa :P

      Elimina
  3. Uffa anch'io voglio leggerloooooooo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incrociamo le dita affinché si decidano di portarlo in Italia!

      Elimina
  4. Avevo iniziato a leggere ACOTAR qualche tempo dopo la sua uscita ma poi mi sono arenata perchè lo trovavo troppo impegnativo....Lo leggerò sicuramente ma in tempi migliori. Magari durante le vacanze di Natale...sempre che non debba andare ad Hogwarts perchè Natale generalmente è per Harry.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che dopo le prima cinquanta/cento pagine ci si abitua alla scrittura della Maas :3 spero tu decida di leggerlo presto!

      Elimina
  5. Sono contenta che ACOTAR ti sia piaciuto, io l'ho adorato! Devi assolutamente leggere ACOMAF, che è davvero stupendo, di gran lunga migliore del primo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dite tutti così! Se poi non lo stra-adoro vi vengo a cercare :D

      Elimina
  6. meraviglia! speriamo lo traducano in italiano!

    RispondiElimina
  7. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto e spero che apprezzerai anche il secondo! Personalmente, ho preferito il secondo, soprattutto perché la storia si fa molto più movimentata e interessante ma c'è anche a chi non è piaciuto per niente. XD Comunque, sono davvero curiosa di sapere come va avanti la storia, solo che ho un po' di paura per i libri aggiunti dalla Maas quest'anno: spero davvero che non rovini la saga. D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, davvero c'è anche a chi non è piaciuto per niente? Io ne ho solo sentito parlare come fosse oro colato v_v
      A me la seconda parte di trilogia aggiunta non disturba... alla fine sono altri personaggi e si tratterà di una storia a sé... quindi la considero una cosa a parte :3

      Elimina
  8. Già solo che c'entra "La bella e la bestia" implica che prima o poi lo leggerò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh bene *o* sì, ovviamente richiama la storia de La bella e la bestia solo certi aspetti, a grandi linee, però merita davvero!

      Elimina
  9. ciao Deni! sì decisamente un libro molto complesso e travolgente, ma ti assicuro che se la Maas non ha fatto propriamente centro con questo, con il prossimo è assicurato. ha tutto ciò che manca ad ACOTAR e, anche il fatto di conoscere già i protagonisti, credo sia una marcia in più :)

    x

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aspettative altissime per ACOMAF! Spero tanto che sia bello come spero *o*

      Elimina
  10. Il voto che hai dato è rassicurante, dipende solo quanto ci metterò a farmi coraggio e leggerlo, mi darai una spinta in questo senso? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo *o* secondo me non dovresti fare troppa fatica! Puoi sempre provare e se ti sembra troppo difficile, lo metti da parte e lo riprendi più avanti v.v dopo aver fatto un po' di pratica con altro :3

      Elimina
  11. uffa uffa uffa lo voglio in italiano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo qualche CE capisca quanto vale questa autrice :c

      Elimina