mercoledì 8 maggio 2013

Recensione "Inferno" di Francesco Gungui

Buon pomeriggio! Era già da un paio di settimane che si parlava della prossima uscita di questo libro, Inferno primo di una trilogia del già affermato italianissimo Francesco Gungui. Inutile dire che la trama mi ha affascinata sin dal primo momento, così quando mi è stato proposto di leggerlo in anteprima, non c'ho pensato due volte prime di accettare. Grazie mille dunque all'autore e alla Casa Editrice per avermi dato questa occasione!



Inferno
di Francesco Gungui

Editore: Fabbri
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 430

Trama: Se sei nato in Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradise, la zona dove i ricchi vivono nel lusso più sfrenato e possono godere di una natura incontaminata. Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l'autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un'isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno. Costruita in modo da ricalcare l'inferno che Dante ha immaginato nella "Divina Commedia", qui ogni reato ha il suo contrappasso. Piogge di fuoco, fiumi di lava, gelo, animali mostruosi rendono la vita difficile ai prigionieri, che spesso muoiono prima di terminare la pena. Nessuno sceglierebbe di andare volontariamente a Inferno, tranne Alec, un giovane cresciuto nella parte sbagliata del mondo, quando scopre che la ragazza che ama, Maj, vi è stata mandata con una falsa accusa. Alec dovrà compiere l'impresa mai riuscita a nessuno, quella di scappare con lei dall'Inferno, combattendo per sopravvivere, prima che chi ha complottato per uccidere entrambi riesca a trovarli... .

Recensione
A chi non è capitato, durante il periodo scolastico, di studiare La divina commedia dantesca? Probabilmente, la maggior di voi come me, si annoiava mortalmente. Diciamocelo, versi su versi di Dante alle otto del mattino non stimolavano altro che sbadigli. Però è doveroso fermarsi un attimo a pensare a quest'opera che tutto il mondo ci invidia da un altro punto di vista. Sono innegabili il genio e l'originalità che vi sono dietro e Francesco Gungui ha fatto una scelta coraggiosa quanto azzeccata a riprendere e rivedere quelle tanto famose ambientazioni in una chiave moderna del tutto nuova e accattivante.

Alec è un ragazzo che vive a Europa, un luogo in cui regnano povertà e disordine e la popolazione se la passa piuttosto male. Chiunque commetta un crimine - anche se di scarsa entità - viene spedito nella prigione di massima sicurezza chiamata Inferno, costruita dentro un vulcano e ideata proprio come l'Inferno dantesco con i famosi cerchi - ognuno corrispondente ad una specifica tipologia di reato e a diverse torture - in cui i prigionieri, i dannati, vengono smistati al loro arrivo, dopo aver affrontato un viaggio in nave e dopo essere passati per la Selva Oscura.

Maj invece è una ragazza che vive in Paradiso, un luogo riservato solo ai ricchi e ai privilegiati, a cui non è mai mancato nulla. Suo padre è uno dei quattro uomini a capo dell'Oligarchia, la forza maggiore in comando. La ragazza non sa niente delle condizioni di Europa e tantomeno è a conoscenza delle brutali e ingiuste morti che avvengono all'Inferno.
Alla famiglia di Alec viene concesso di andare a lavorare per un periodo in Paradiso e sarà lì che i due si incontreranno. Maj spinta dalla curiosità, inizierà a fare domande ad Alec sulla sua vita e su cosa succede nel mondo esterno. Si renderà presto conto di come in Paradiso tutti vengano tenuti all'oscuro e, nel tentativo di scappare, verrà condannata all'Inferno dove Alec la seguirà disposto a tutto pur di salvarla.

Un romanzo innovativo e ben congegnato. Non avevo mai letto nulla di questo autore e devo ammettere che fin dalle prime pagine, il suo stile mi ha catturato e stupito in positivo. Attraverso gli occhi dei vari personaggi, Gungui ci accompagna in un'avventura più grande di noi, più grande persino di quanto non l'avrebbero immaginata gli stessi Alec e Maj prima di ritrovarcisi dentro.
I nostri protagonisti crescono e maturano pagina dopo pagina, sotto ai nostri occhi. Riescono a comprendere cosa significhi davvero avere speranza, aver voglia di vivere, amare.

Ho apprezzato molto la lettura, anche se a tratti ammetto di averla trovata non troppo scorrevole e un po' più impegnativa di quanto pensassi.
Consiglio il libro agli amanti del genere distopico che hanno voglia di qualcosa di diverso dal solito e anche a tutti coloro che sono ispirati da questa fantastica ambientazione. Personalmente non vedo l'ora di poter leggere il resto della trilogia!



Canti delle Terre Divise di Francesco Gungui
  1. Inferno, 2013
  2. Inedito
  3. Inedito

41 commenti:

  1. ero curiosa di leggere qualche recensione il libro mi attirava ma non ne ero..convinta.L?idea è certamente negativa. se dovessi scegliere una parte della divina commedia sceglierei l'inferno.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ben capito cosa intendi... Comunque il libro è per la maggior parte ambientato per l'appunto all'Inferno e l'autore a questo riguardo non si risparmia di certo :)
      Solo all'inizio abbiamo modo di vedere un po' Europa e il Paradiso, come una sorta di introduzione...

      Elimina
    2. ohi e certo che non capisci ho scritto aglio per cipolla..l'idea è certamente originale..non negativa.perdonami una giornata delirante, avevo un colloquio di lavoro e non ero esattamente in me.. speriamo bene.ç_ç

      Elimina
    3. Ma LOL non preoccuparti capita <3
      Ora ho capito XD

      Elimina
  2. Sto leggendo i primi capitoli e mi sta abbastanza piacendo :) Non ho letto tutta la recensione perchè avevo paura di suggestionarmi la lettura e di spoilerarmi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al massimo poi passi a leggerla quando lo finisci <3
      Comunque non ho rivelato più di quanto non dicesse la quarta di copertina :)

      Elimina
  3. Perfetto: lo devo iniziare stasera :D Ottima recensione, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Spero piacerà anche a te e sono curiosa di sentire il tuo parere!
      Io invece mi sa che sta sera inizio con Alex Woods :P

      Elimina
  4. E dire che ero titubante su questo libro, ora invece mi hai tolto ogni dubbio!!!!
    A me piaceva Dante, quindi sono sicura che apprezzerò questo libro!!
    Sono davvero curiosa da questa idea!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai se ti piaceva Dante hai una possibilità in più che ti piaccia anche il libro!
      Io non ce la facevo proprio quando andavo a scuola... la mia prof di italiano era fissata proprio con La divina commedia e aveva una voce e un atteggiamento troppo soporiferi... si metteva lì a leggere di prima mattina... sembrava la messa cantata XD

      Elimina
    2. Ahaha, no per fortuna la mia prof non era cosi, che poi noi Dante non l'abbiamo proprio approfondito, era una cosa veloce!! quindi diciamo che non ho avuto il tempo di odiarlo!!
      Mi è piaciuto molto il canto V!!!!

      Elimina
    3. Noi abbiamo fatto in terza tutto l'inferno, in quarta il purgatorio e in quinta il paradiso D:

      Elimina
  5. Adesso sono ancora più convinta di doverlo leggere! Complimenti per la recensione =) Distopico e divina commedia combinati, molto originale, sono davvero curiosa di scoprire cosa ne verrà fuori =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti l'idea è stata proprio geniale secondo me :D
      Mi fa piacere di averti convinta *-*

      Elimina
  6. Ammetto anch'io le mie perplessità iniziali ma ora mi sono in parte ricreduta. La trama così come l'hai descritta mi incuriosisce e l'idea dei gironi ecc. ripresa dall'Inferno mi piace. D'altronde mi è sempre piaciuto l'Inferno di Dante quindi credo che proveró questo primo volume. ((:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di piaccia *-*
      Infatti se ci si pensa al di fuori della noia scolastica... i gironi e l'Inferno sono proprio una figata u.u

      Elimina
  7. Va a finire dritto dritto in lista!! ^_^

    RispondiElimina
  8. Sono contentaaa che ti sia piaciuto, di Francesco c'è da fidarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti! Mi è piaciuto molto il suo modo di scrivere e raccontare :D

      Elimina
  9. Sono rimasta colpita da questo libro non appena ho visto l'anteprima. Ora lo voglio ancora di più! Non ho mai letto niente di distopico sinceramente, ma questo mi ispira parecchio e amavo molto Dante e la Divina Commedia, quindi mi sa che nella mia libreria non può proprio mancare ;) grazie per averlo recensito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver letto la recensione!
      Comunque non è di certo il solito distopico, di certo è un buon punto di inizio che ti può appassionare al genere :)

      Elimina
  10. inizialmente non avevo nessuna voglia di leggere questo romanzo, perché non mi attraeva (causa copertina, lo so). ma dopo questa recensione da cinque stelle lo leggerò di sicuro:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la copertina non dispiace affatto :P
      Però dai, a volte è bene anche guardare oltre anche quando non ci piacciono le cover ;)
      Sperò che ti soddisferà la lettura!

      Elimina
  11. Aspettavo proprio il tuo parere, sono contenta che ti sia piaciuto ^^
    Per quanto riguarda Dante, provo solo odio ed è tutta colpa dei libri scolastici e dei professori...pensa che quando abbiamo studiato Dante ho dovuto copiare a mano tutti i canti D: Un vero spreco di tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muahsuah non dirmi niente XD
      Io andavo a scuola a Ravenna... e tipo a dieci minuti a piedi dalla mia scuola... c'è la tomba di Dante XD
      Ricordo ancora quando ci sono andata con la mia amica in terza superiore... siamo entrate e abbiamo iniziato a dirgli "Cavolo... ma non avevi niente di meglio da fare?!" XD

      Elimina
    2. Non lontano dalla mia scuola c'è una sua statua...la prossima volta che lo vedo glielo dico anch'io XD

      Elimina
    3. Muashuash LOL diglielo diglielo :P

      Elimina
  12. devo iniziarlo a leggere anche io e mi aspetto molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di vedere se piacerà anche a te! Attendo la tua recensione <3

      Elimina
  13. Ooooh aspettavo con ansia la tua recensione tesoro :)
    Questo libro mi ha subito colpito in positivo, fin dalla prima volta che ho visto l'anteprima sui vari blog.
    Adesso che so, a grandi linee, cosa aspettarmi, lo voglio assolutamente leggere.
    Non ho mai letto niente di Gungui, ma mi pare di sentire una certa originalità nella storia, il libro finisce in wishlist *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, penso l'originalità - oltre che allo stile - sia proprio il punto di forza *-* spero ti piacerà :*

      Elimina
  14. Risposte
    1. *A* sperò ti piacerà allora *-* fammi sapè!

      Elimina
  15. Io ho ignorato questo titolo fino ad ora per due motivi: primo che la cover non mi piace e nn so neanche bene perché; secondo per tutta la pubblicità che lo precede... Tendo ad essere diffidente dei libri che vengono presentati con squilli di trombe perché molte volte nn soddisfano le alte aspettative che creano. Poi ho visto che hai pubblicato la recensione e ho voluto leggerla... Devo dire che l'idea di partenza mi piace assai, se in più è sviluppata bene mi tocca aggiungere anche questo titolo alla WL : da quello che dici è sicuramente il mio genere e credo proprio mi piacerà :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai io non sempre diffido della tanta pubblicità :)
      Alla fine questo non ne ha avuta neanche così tanta! O almeno... l'ho visto in delle anteprime, ma niente di più. Spero ti piacerà allora *-*

      Elimina
  16. Aggiungiamo un altro libro in lista!!xD Personalmente, la Divina Commedia mi piaceva al liceo, soprattutto l'Inferno...quindi motivo in più per il quale mi attira questo libro!!! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai sì, se già ti piaceva, è un punto a favore :D

      Elimina
  17. Ma non costa 14,90 io l'ho comprato a qst prezzo ma non c'era sconto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione... Non so se ho sbagliato a digitare o altro... Adesso correggo! Grazie per avermelo segnalato!

      Elimina
  18. L'ho iniziato ieri e mi sta piacendo un sacco!! La mia mente è a quel libro, voglio solo continuare a leggerlo O.O

    RispondiElimina