martedì 7 aprile 2015

Recensione "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee

Buon pomeriggio lettori! Avete passato buone feste? Come state? Oggi sono qui per parlarvi di uno di quei libri di cui si sente sempre parlare un po' ovunque, uno di quelli che ogni volta che qualcuno lo nomina pensi "dovrei leggerlo anche io", ovvero Il buio oltre la siepe di Harper Lee. Ebbene ce l'ho fatta! Mi sono decisa a dargli un'occasione e alla fine mi è anche piaciuto.



Il buio oltre la siepe
di Harper Lee

Editore: Feltrinelli
Prezzo: 8,50 €
Pagine: 290

Trama: In una cittadina del "profondo" Sud degli Stati Uniti l'onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d'ufficio di un "negro" accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l'innocenza, ma l'uomo sarà ugualmente condannato a morte.
La vicenda, che è solo l'episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei.
Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell'infanzia che è un po' di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte.


Recensione
Come un po' tutti penso saprete se avete sentito parlare di questo famosissimo romanzo, la storia è ambientata in una cittadina dell'Alabama, intorno agli anni trenta, e la protagonista è Scout, una bambina piuttosto vivace e genuina, senza peli sulla lingua.
Scout, figlia dello stimato avvocato Atticus Finch, e suo fratello Jem, conoscono ogni angolo e ogni persona di Maycomb, eccetto che per un vicino misterioso che abita in una casa non molto lontana dalla loro, Boo Ridley, che per scelta non mette piede fuori da anni.

Le giornate di Scout trascorrono in modo spensierato. Lei, Jem e l'amico Dill, durante l'estate si divertono a progettare stratagemmi per far uscire Boo Ridley di casa senza mai riuscirci.
La tranquillità della cittadina però viene messa a dura prova quando un giovane uomo di colore viene accusato di aver violentato una ragazza bianca e Atticus prende le sue difese in tribunale.

Attraverso gli occhi di Scout, ingenua e sincera, Harper Lee descrive abilmente il ritratto di un'epoca per fortuna ormai passata e lontana. La Lee tratta temi difficili e universali, ma lo fa a modo suo, con una sorta di delicatezza quasi innata.
Quando mi sono approcciata alla lettura infatti mi aspettavo qualcosa di molto diverso, ero pronta a leggere un libro struggente e pesante, ma Il buio oltre la siepe si è mostrato essere tutt'altro e una volta finito di leggere il romanzo, quando ho scoperto facendo delle ricerche che, in qua e in là, la Lee si era ispirata alla propria esperienza di vita e alla propria infanzia per raccontare la storia di Scout, mi è venuto un sorriso sulle labbra.

Se posso dare un consiglio a coloro di voi che ancora non hanno letto il libro, fatelo senza leggere la quarta di copertina che rivela fin troppo, dà un'idea distorta del libro e che è stata in parte ciò che mi ha fatto approcciare al romanzo nel modo sbagliato all'inizio. Di sicuro comunque, Il buio oltre la siepe è un romanzo che merita di essere letto e conservato.

24 commenti:

  1. adoro Il buio oltre la siepe e sono felice che tu l'abbia letto! la storia è travolgente, non puoi non innamorartene ..ed hai ragione: va letto e conservato :)

    ti ho già detto che la grafica è bellissima, sei bravissima! un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ronnie :3 a me c'è voluto un po' per capirlo fino in fondo, ma alla fine ce l'ho fatta e sono contentissima di esserci riuscita :)

      Elimina
  2. In effetti piacerebbe anche a me leggerlo. Me lo procurerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non te ne pentirai :3 e poi il prezzo è molto abbordabile!

      Elimina
  3. Ho in progetto la lettura al più presto! Non so perché ho sempre temuto una delusione, mah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me basta soltanto prenderlo per il verso giusto e non pensare di trovarsi di fronte a un romanzo incentrato sulla segregazione razziale! Io l'ho visto più come una sorta di romanzo di formazione :)

      Elimina
  4. Il Buio oltre la siepe è uno dei miei romanzi preferiti... Adoro Scout, la sua forza e la sua sincerità! ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi è difficile capire perché! Scout è davvero una forza, proprio come il suo papà :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Dovrebbero leggerlo tutti prima o poi nella vita :)

      Elimina
  6. Fa parte di quei libri che ho sempre voluto leggere ma a cui non mi sono ancora avvicinata: credo che quest'anno sia venuto il suo momento :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me fai solo bene! È proprio un bel libro e merita di essere letto :)

      Elimina
  7. Non ho mai letto questo libro e mi sono sempre guardata dal farlo, ma leggendo la tua recensione l'ho inserito subito in WL (anche se penso di averlo nei meandri della libreria di mia madre =D), un'occasione non la si nega a niente e a nessuno e voglio proprio seguire il tuo consiglio =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, secondo me è uno di quei libri che possono piacere davvero a tutti :D

      Elimina
  8. Felice che ti sia piaciuto, Deni!Anch'io l'ho letto perché è uno di quei classici di cui tutti parlano e che tutti consigliano, e alla fine l'ho adorato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ricordo bene la tua recensione superpositiva e adoro anche la citazione che hai messo in sidebar da te :D

      Elimina
  9. Ed io, per la milionesima volta, come hai scritto all'inizio, mi ritrovo a pensare " devo leggerlo anche io! "

    RispondiElimina
  10. Sono anni e anni che voglio leggere questo libro e ancora non ce l'ho fatta! Ma ora che è uscito anche un inedito di Harper Lee non posso più rimandare!!!!

    Ho però letto un romanzo contemporaneo che viene considerato un tributo a Il buio oltre la siepe, e questo sì che è drammatico e struggente: si intitola Broken

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente sono riuscita a leggerlo e posso dire di trovarmi d'accordo con te! Impossibile non affezionarsi alla piccola Scout! *.*

      Elimina
    2. Sono contenta che ti sia piaciuto :3 speriamo sia bello anche il seguito!

      Elimina
  11. A luglio negli usa uscirà il romanzo ambientato 20 anni dopo e con la maggior parte dei protagonisti. Detto questo, credo che tutti debbano leggerlo, è veramente un romanzo che ha una morale molto forte e si addice perfettamente ai giorni nostri (nonostante sia passato più di metà secolo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ne ho sentito parlare :3 speriamo sia altrettanto bello!

      Elimina