lunedì 25 novembre 2013

Chi ben comincia #22





Chi ben comincia è una rubrica a cadenza settimanale ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri e ha lo scopo di presentare, ad ogni appuntamento, l'incipit di un libro - già letto, in lettura o da leggere - in modo da aiutarci a capire se l'eventuale lettura potrebbe risultare piacevole o meno.

Buondì lettori! Nuova settimana, nuovo appuntamento con questa rubrica! Anche oggi non ho avuto dubbi riguardo all'incipit da proporvi. È tratto da uno dei libri che mi sono arrivati nelle scorse settimane. L'autore è apprezzatissimo e penso lo conosciate tutti, dunque spero vi possa far piacere avere un assaggio di questo suo ultimo romanzo!


L'oceano in fondo al sentiero
di Neil Gaiman

Era solo uno stagno, ai margini della fattoria. Neanche tanto grande.
Lettie Hempstock diceva che era un ocenano, ma io lo sapevo che non poteva essere. Diceva che attraversando l'oceano erano arrivati qui dalla loro vecchia terra.
Sua madre diceva che Lettie ricordava male, che era stato tanto tempo fa e che comunque la vecchia terra era sprofondata.
Mrs Hempstock Vecchia, la nonna di Lettie, diceva che si sbagliavano tutte e due, e che il posto sprofondato non era la terra veramente vecchia. Diceva che lei se la ricordava, la terra veramente vecchia.
La terra veramente vecchia era salta in aria, diceva.

Indossavo completo nero e camicia bianca, cravatta nera e scarpe nere, lucidate e scintillanti. Vestiti che di norma mi metterebbero a disagio, come se stessi dentro una divisa rubata o cercassi di fingermi adulto. Quel giorno, però, mi davano conforto. Indossavo i vestiti giusti per una triste giornata.
La mattina avevo fatto il mio dovere, detto le parole che andavano dette, credendoci persino mentre le dicevo, e poi, al termine della cerimonia, ero salito in macchina e avevo guidato senza meta e senza programmi, tanto per ingannare quell'oretta di attesa prima del momento in cui avrei incontrato altre persone che non vedevo da anni e stretto altre mani e bevuto troppe tazze di tè dalla migliore porcellana. Avevo guidato nella campagna del Sussex, lungo strade serpeggianti che ricordavo e non ricordavo, finché non mi ero ritrovato diretto verso il centro del paesino, al che avevo svoltato, a casaccio, prendendo poi a sinistra e ancora a destra. Solo allora mi resi conto di dove stessi andando, dove stessi andando fin dall'inizio, e scossi la testa: che follia...
Stavo guidando verso una casa che non esisteva più da decenni.


Come ormai vi avrò detto fin troppe volte, non ho ancora letto nulla di Gaiman, ma nelle scorse settimane mi è arrivato anche Stardust e penso leggerò prima quello di questo. Comunque, inutile dire che queste prime righe mi hanno subito incuriosita. Avrei voluto continuare a leggere per scoprire cosa c'era ad aspettare il nostro protagonista! Spero di poter prendere questo romanzo al più presto tra le mani per soddisfare questo bisogno.
Cosa ne pensate? Avete già letto il libro o avete in programma di farlo? Alla prossima!

22 commenti:

  1. Anch'io dovrò leggerlo assolutamente!! *-* Non ho ancora letto nulla di Gaiman e non so bene da cosa iniziare...vedremo come sarò ispirata quando arriverà il suo momento!!xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww mi sento meno sola <3
      Io comunque ho questo feeling che sia meglio iniziare con Stardust e visto che ormai ce l'ho e che si legge in fretta, rimedierò presto v.v

      Elimina
    2. Bene bene XD allora aspetto la tua recensione! ;) ...sì dai, probabilmente inizierò anch'io da Stardust..o da Coroline! ;)

      Elimina
  2. L'ho letto e mi è piaciuto molto :)
    Però i miei preferiti di Gaiman restano Nessundove e American Gods :Q___

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo nota per la mia infinita wishlist U.U

      Elimina
  3. Attenta: potrei venire a rubartelo u.u :P
    A natale me lo regalo. Sì.

    RispondiElimina
  4. Beeello! Sono tanto tanto curiosa!
    Non ne avevo mai sentito parlare prima, però credo che adesso se mi capitasse l'occasione di mettterci su le mani lo leggerei

    RispondiElimina
  5. Le righe sono poche, è solo l'inizio, ma già da qui mi sento come a casa... come se Gaiman avesse il potere di farmi sentire a casa con qualsiasi storia che racconta.
    Voglio questo libro, uffa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai hai quasi finito il fioretto così poi te lo prendi u.u

      Elimina
  6. *O* dicono sia bellissimo, ma aspetterò la tua recensione!

    RispondiElimina
  7. Sono molto incuriosita da questo volume, nonostante l'esperienza non proprio positiva con 'Stardust'!

    RispondiElimina
  8. non ho ancora letto niente di suo, ma ne ho in lista tanti, tra cui anche questo.
    L'inizio mi piace molto ^-^

    RispondiElimina
  9. Gaiman non lo conosco molto, ma quelle poche righe all'inizio riguardo alla terra mi hanno incuriosita parecchio O__O... chi sono gli Hempstock??? dove va il protagonista????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste due cosette secondo me le si capisce anche solo leggendo la trama :P

      Elimina
    2. il fatto è che non l'ho ancora letta, o se l'ho fatto non me lo ricordo più -__-

      Elimina
  10. Una delle mie amiche più care è una fan assurda di Gaiman e mi ha sempre detto che questo suo libro è bellissimo. L'incipit è mozzafiato. DEVO DEVO DEVO LEGGERLO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww non vedo l'ora di iniziarlo *__*

      Elimina
  11. Letto è carino^^ Stardust mi è piaciuto tantissimo =)
    Buna lettura!!

    RispondiElimina
  12. Mi ficco qui perché non volevo insinuarmi nella tappa della read along de La casa per bambini speciali dato che non partecipo ma ho scoperto che lo scrittore è il marito di Tahereh Mafi e awww sono belliffimi awwww

    scusa, non centra nulla ewe
    btw, devo leggermi tutti i libri di Neil Gaiman subitissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah siamo in due U.U li leggeremo tutti vedrai :P

      Elimina
  13. Ah *sospiro* non vedo l'ora di averlo tra le mani :D

    RispondiElimina