martedì 18 luglio 2017

Recensione "La strada nell'ombra" Jennifer Donnelly

Buongiorno lettori, come state? Io già non vedo l'ora che arrivi il fine settimana perché sabato sarò a Firenze a vedere Cassandra Clare! Sono anni che desidero incontrarla di persona, ma poi per una ragione o per l'altra non mi riesce mai e finalmente questa sarà la volta buona. In più ci sarà anche Holly Black, che adoro, e insomma... non potrei essere più contenta. Qualcuno di voi ci sarà?
Ad ogni modo oggi in realtà sono qui per lasciarvi, finalmente, il mio parere riguardo a La strada nell'ombra di Jennifer Donnelly, romanzo che stava sul mio comodino, in paziente attesa che lo finissi, da ormai più di un mese.



La strada nell'ombra
Jennifer Donnelly
Editore Mondadori ● Pagine 537
Cartonato 18,00 € ● Brossura N/D ● Ebook 9,99 €

Trama: New York, fine Ottocento. Jo Montfort è ricca, bella, e la attende un futuro radioso, promessa sposa del rampollo di una delle famiglie più in vista della città. Jo ha tutto, ma per sé da sempre sogna qualcosa di diverso: una matita e un taccuino, un lavoro come reporter. È una tragedia inaspettata a scuotere lei e la sua famiglia. E anche l'irruzione nella sua vita di Eddie Gallagher, giovane reporter che sa qual è il prezzo della ricerca della verità. Insieme a Eddie, Jo comincia a indagare, come e meglio di una giornalista di professione, sugli affari dei Montfort, che si rivelano via via sempre meno limpidi. La verità emerge cupa e dolorosa, i pericoli sono dietro a ogni angolo nei vicoli di New York, ma anche le avventure, l'amore vero e la più importante delle conquiste: la libertà.


Recensione
Nella New York di fine ottocento, Jo Monfort, una signorina per bene, di buona famiglia e con un futuro roseo di fronte a sé, rimane sconvolta la mattina che viene convocata nell'ufficio della direttrice dell'istituto che frequenta, per ricevere la terribile notizia della prematura dipartita di suo padre. Jo torna a casa immediatamente per poter partecipare al funerale e per stare vicina alla madre, ma nonostante la polizia abbia etichettato quanto accaduto a suo padre come un brutto incidente, Jo non riesce a togliersi di dosso la sensazione che sotto ci sia qualcosa di strano.

Quando un giorno si trova a passare per caso nella redazione del giornale di famiglia, Jo sente circolare delle voci curiose riguardo al presunto incidente ed è così che fa la conoscenza di Eddie Gallagher, un giovane reporter in cerca di un grande scoop che gli permetta di fare un avanzamento di carriera, che si dimostra interessato al caso e le promette di aiutarla a indagare sulla morte del padre.
Eddie e Jo diventano amici con estrema facilità, dimostrandosi fin dai primi istanti una coppia parecchio affiatata, entrambi pronti a tutto pur di ottenere la verità. Jo non si rende subito conto però, che il prezzo da pagare per scoprire cosa è accaduto davvero, potrebbe essere molto più alto di quanto lei abbia anche solo osato immaginare.

Ho iniziato a leggere La strada nell'ombra senza avere particolari aspettative. Pensavo si sarebbe trattato di un romanzo come tanti, godibile e carino, ma niente di più e invece mi sbagliavo. Jennifer Donnelly, una donna che, come ho avuto modo di vedere in prima persona, ha dimostrato di essere dedita in particolar modo a quello che fa, si è rivelata davvero un'abilissima narratrice.
Ho avuto modo di sentire da lei stessa, quanto per lei sia dura scrivere e riscrivere innumerevoli volte, quanto la appassioni fare ricerche in modo che ogni più piccolo particolare sia fedele alla realtà storica da cui attinge. E sapete che vi dico? Dietro questo romanzo c'è un grandissimo lavoro e si vede, si percepisce in ogni pagina.

Oltre all'ambientazione storica, molto cupa e in alcuni casi persino grottesca, ma terribilmente colma di fascino, che ho trovato accuratissima e ricostruita in modo perfetto, questo romanzo gode di una trama capace di catturare e trasportare. La Donnelly gioca con il lettore, lo invita a fare congetture, semina minuscole briciole di pane in qua e in là, tesse la sua tela in un crescendo che culmina con la rivelazione del mistero attorno a cui gira tutto il libro. Anche i suoi personaggi sono vividi e veri, capaci quasi di uscire dalla pagina.

Sono rimasta piacevolmente colpita. Quando ho avuto modo di incontrare l'autrice ero circa a metà di questo romanzo, e nonostante mi fossi già accorta di quanto fosse speciale come persona e come autrice, Jennifer è riuscita comunque a sorprendermi, facendo aumentare ancora a dismisura la mia stima nei suoi confronti. Per quanto mi riguarda, con questo romanzo ha proprio fatto centro. Vi consiglio caldamente di leggerlo perché non si tratta di una di quelle storie che ha il solo scopo di intrattenere, questo libro ha davvero tanto, tantissimo da offrire.



I romanzi di Jennifer Donnelly
  • THE TEA ROSE #1 ~ I giorni del té e delle rose, 2010 (The tea rose, 2002)
  • THE TEA ROSE #2 ~ Come una rosa d'inverno, 2011 (The winter rose, 2008)
  • THE TEA ROSE #3 ~ La rosa selvatica, 2013 (Wild rose, 2011)
  • Una voce dal lago, 2016 (A northern light, 2003)
  • Inedito (Revolution, 2010)
  • WATERFIRE SAGA #1 ~ Deel blue, 2014 (Deep blue, 2014)
  • WATERFIRE SAGA #2 ~ Onda malvagia, 2015 (Rogue wave, 2015)
  • WATERFIRE SAGA #3 Inedito (Dark tide, 2015)
  • WATERFIRE SAGA #4 Inedito (Sea spell, 2016)
  • La strada nell'ombra, 2016 (These shallow graves, 2015)
  • Inedito (Lost in a book, 2017)

8 commenti:

  1. Questo libro è piaciuto parecchio anche a me. Ho adorato la parte investigativa delle vicende, ma soprattutto mi è piaciuto tantissimo che la parte romance non prendesse il sopravvento su tutto il resto, ma restasse quasi in disparte per praticamente tutto il libro!
    Purtroppo non sono potuta venire a Mare di Libri e incontrare la Donnelly, ma mi sarebbe piaciuto tantissimo ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un vero peccato >.< spero che magari prima o poi torni in Italia e che tu riesca a incontrarla perché è davvero adorabile!
      Io sono proprio curiosa di leggere qualche altro suo libro *o*

      Elimina
  2. Ciao Deni!Come sai anch'io ho amato questo libro, mi ha davvero stupito!
    Tanta invidia per l'incontro con la Clare e la Black *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la Donnelly ha fatto proprio un lavoro pazzesco *o* dovevamo aspettarcelo! Per la Clare e la Black non vedo l'ora!

      Elimina
  3. segnato da farmi regalare!XD

    RispondiElimina
  4. Trilogia delle rose, trilogia delle rose, trilogia delle rose... leggilaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non sono erotici quelli? O sbaglio? :o
      Meritano? Va be' che non credo Jennifer potrebbe mai essere squallida nemmeno se si impegnasse XD

      Elimina